Coronavirus: buone notizie sul vaccino italo-britannico, da Oxford risultati “estremamente promettenti”

I media britannici anticipano risultati "estremamente promettenti" della sperimentazione clinica sul potenziale vaccino anti-Coronavirus

MeteoWeb

In attesa della pubblicazione dei dati sulla prima fase dei trial su Lancet, i media britannici anticipano risultati “estremamente promettenti” della sperimentazione clinica sul potenziale vaccino anti Covid-19 sviluppato dall’Università di Oxford: potrebbe addirittura fornire – secondo gli scienziati – “una doppia protezione“.
Il vaccino sviluppato in collaborazione con l’azienda italiana Advent-Irbm di Pomezia è tra i pochi progetti al mondo arrivati alla fase 3 della sperimentazione clinica (la più avanzata, estesa a migliaia di persone).
Già la fase 1, avviata ad aprile su decine di volontari adulti sani, sembrava confermare che il farmaco è in grado di stimolare una risposta immunitaria significativa.
I campioni di sangue indicherebbero la produzione sia di anticorpi sia di “cellule T killer” indotta dal prototipo, ha spiegato una fonte anonima interna al team di ricerca dell’istituto Jenner oxfordiano citata oggi dal Daily Telegraph: “E’ la combinazione di questi due fattori che confidiamo possa proteggere le persone“, ma “resta ancora molto da fare” per arrivare all’esito finale di un vaccino efficace da rendere disponibile al pubblico.