Coronavirus, drastica impennata nei contagi in California: chiudono di nuovo bar e ristoranti

La California è costretta a fare dietro front a causa dell'impennata dei casi di coronavirus: l'aumento dei contagi preoccupa a fa temere una nuova ondata

MeteoWeb

La California è costretta a fare dietro front a causa dell’impennata dei casi di coronavirus. Il governatore Gavin Newsom ha ordinato la chiusura di bar e ristoranti, limitando il servizio solo all’esterno dei locali. L’allerta è alta nello Stato, dove l’aumento dei contagi preoccupa a fa temere una nuova ondata. Diverse contee nel sud della California hanno già ordinato alle spiagge di chiudere per il fine settimana lungo del 4 luglio e stanno valutando l’ipotesi di sospendere i tradizionali spettacoli pirotecnici per evitare assembramenti.