Coronavirus: l’OMS lancia un comitato di valutazione sulla gestione della pandemia

Il direttore generale OMS: "La grandezza di questa pandemia, che ha toccato praticamente tutti i Paesi del mondo, merita chiaramente una valutazione commisurata"

MeteoWeb

Non c’è alcun Paese che non sia stato toccato da Covid-19, una pandemia che non si cura di orientamenti politici e dei confini, e anzi ha messo in luce le disuguaglianze. Con 11,8 milioni di casi nel mondo, e più di 544 mila morti, la pandemia sta accelerando“: lo ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, durante una conferenza stampa a Ginevra. “I casi totali sono raddoppiati in 6 settimane“, “siamo nel mezzo della battaglia della nostra vita“.
Abbiamo imparato che quando si tratta della salute i nostri destini sono uniti. E che i Paesi che sono riusciti a mettere sotto controllo l’epidemia hanno adottato una strategia completa, basata sul distanziamento, il tracciamento, i test e i tamponi“.
Anche se lottiamo contro questa pandemia, dobbiamo preparaci ad epidemie future, ma anche alle sfide del nostro tempo come l’antibioticoresistenza, il cambiamento climatico e le disuguaglianze“.

In linea con la nostra richiesta di revisione della risposta alla pandemia, gli Stati membri hanno convenuto che l’Oms dovrebbe avviare una valutazione indipendente e completa sull’esperienza acquisita dalla risposta sanitaria internazionale,” ha annunciato il direttore generale OMS. “La grandezza di questa pandemia, che ha toccato praticamente tutti i Paesi del mondo, merita chiaramente una valutazione commisurata. Per questo sono orgoglioso di annunciare che l’ex primo ministro della Nuova Zelanda, Helen Clark, e l’ex presidente della Libera, Ellen Johnson Sirleaf hanno accettato di essere da co-presidenti del Comitato di valutazione che sarà denominato ‘Independent Panel for Pandemic Preparedness & Response’“.
Questo è il momento della riflessione, un modo per guardare al mondo in cui viviamo e per trovare la via per rafforzare la nostra collaborazione mentre lavoriamo insieme per salvare vite e mettere questa pandemia sotto controllo“.
Helen Clark e Ellen Johnson Sirleaf “sono state selezionate attraverso un ampio processo di consultazione con gli stati membri dell’Oms e gli esperti mondiali. Non riesco a immaginare altre due leader forti e indipendenti che possano aiutarci a guidare questo processo di valutazione indipendente e critica“.