Coronavirus, tensioni ad Amantea per l’arrivo di 13 immigrati positivi: nuove proteste, sul posto anche l’Esercito [FOTO]

E' tanta la preoccupazione ad Amantea per la presenza dei migranti: c'è il timore che possa essere una "miccia" per un nuovo focolaio di Coronavirus

/
MeteoWeb

I componenti della commissione prefettizia che gestisce il Comune di Amantea stanno incontrando i cittadini che da ieri protestano per l’arrivo di un gruppo di migranti sbarcati a Roccella Ionica (Reggio Calabria) lo scorso fine settimana.
I residenti hanno ribadito le loro motivazioni, chiedendo il trasferimento immediato dei migranti ed hanno annunciato di voler sporgere denuncia alla Procura della Repubblica di Paola.

L’Esercito presidia la struttura nella quale sono ospitati alcuni dei migranti risultati positivi: la decisione è stata assunta dopo una riunione tenutasi ieri sera nella Prefettura di Cosenza.
Complessivamente, secondo i dati ufficiali della Protezione civile, sono 26 le persone risultate positive dopo i controlli e, di queste, 13 sono state accolte ad Amantea, 8 a Bova Marina (RC) e 5 a Roccella Jonica (RC).

E’ tanta la preoccupazione ad Amantea per la presenza dei migranti: c’è il timore che possa essere una “miccia” per un nuovo focolaio, in una realtà turistica che potrebbe anche risentirne.