Incendi in Sicilia: fiamme altissime nella notte sul Monte Cofano, “ennesima azione criminale”

Incendi in Sicilia, il sindaco di Custonaci: "Vedere bruciare la Riserva di Monte Cofano suscita rabbia e forte indignazione"

MeteoWeb

Fiamme altissime nella notte sul Monte Cofano, nel Trapanese, dove ieri sera è divampato un vasto incendio.
La riserva naturale orientata Monte Cofano è un’area naturale protetta situata nei comuni di Custonaci e San Vito Lo Capo.
L’incendio è partito dalla Torre della tonnara ma ha rapidamente raggiunto la cima della montagna.
In corso indagini dei Carabinieri che ipotizzano un incendio di origine doloso.
Vigili del fuoco e Corpo Forestale hanno lavorato senza sosta fino all’alba per tentare di contenere le fiamme.

Il sindaco di Custonaci Giuseppe Morfino ha affermato: “Ennesima azione criminale perpetrata ai danni del nostro patrimonio ambientale. Vedere bruciare la Riserva di Monte Cofano, suscita rabbia e forte indignazione. Per i cittadini di Custonaci e dell’intero territorio trapanese scempi di tale portata sono inaccettabili“.

Ancora una volta la Sicilia è stata massacrata con danni irreversibili in una delle zone più belle. Questo scempio non è più tollerabile“: lo ha dichiarato il presidente di Coldiretti Sicilia Francesco Ferreri, riferendosi all’incendio che ha colpito un luogo simbolo in provincia di Trapani, “amato da migliaia di escursionisti“. “Ogni anno si ripete lo sterminio di aree verdi che provoca danni irreversibili. Occorre avviare piani di prevenzione già dall’inverno, aumentando i controlli nelle aree sensibili. Se non si incentiva l’educazione ambientale tracceremo bilanci sempre più gravi“.