Incidente in un sito nucleare in Iran: “Nessun rischio radiazioni”

Non è stato fornito alcun dettaglio sulla natura dell'incidente, avvenuto in una delle principali strutture per l'arricchimento dell'uranio in Iran

L’Organizzazione per l’energia atomica iraniana ha reso noto che nelle scorse ore è avvenuto “un incidente”  in un deposito in costruzione all’aperto nel complesso nucleare di Natanz, nel centro del Paese, senza provocare danni o vittime. Non è stato tuttavia fornito alcun dettaglio sulla natura dell’incidente, avvenuto in una delle principali strutture per l’arricchimento dell’uranio nella Repubblica islamica.

Secondo il suo portavoce, Behrouz Kamalvandi, citato dall’Irna, non ci sarebbe alcun rischio di fuoriuscita di radiazioni. “L’incidente è avvenuto in un impianto situato in uno spazio aperto vicino al sito nucleare di Natanz. Non ci sono state vittime o danni e l’impianto nucleare è in funzione come al solito. Non vi è alcuna preoccupazione per la possibilità di contaminazione in quanto è stato danneggiato uno dei capannoni che era inattivo e in costruzione e non la struttura stessa“, ha dichiarato Kamalvandi. È stata avviata un’inchiesta sull’episodio.

L’impianto di Natanz sorge su un’area di 100mila metri quadri, è costruito a otto metri di profondità ed è uno dei siti monitorati dall’Agenzia internazionale per l’energia atomica (Aiea).