Misteriosa sostanza testata sugli atleti durante le Olimpiadi di Londra 2012, un progetto sperimentale segreto

Durante le Olimpiadi di Londra 2012 una misteriosa sostanza sarebbe stata testata sugli atleti britannici

MeteoWeb

Secondo un’inchiesta pubblicata dal Mail on Sunday, durante le Olimpiadi di Londra 2012 una misteriosa sostanza sarebbe stata testata sugli atleti britannici: non è chiaro se si sia trattato di un esperimento in violazione delle regole antidoping, e quali siano stati con certezza gli effetti collaterali per la salute degli sportivi.
Il Mail on Sunday parla di un progetto sperimentale segreto, del costo di centinaia di migliaia di sterline e condotto in assoluto riserbo con l’obiettivo – si ipotizza – di migliorare le prestazioni degli atleti in gara.
Secondo il giornale, agli atleti avrebbero firmato una liberatoria e si sarebbero impegnati a non divulgare informazioni sull’accordo sottoscritto e sulla natura dell’esperimento.
Secondo il Mail on Sunday, sarebbero coinvolti 91 atleti, di 8 discipline, che hanno ricevuto “una bevanda energizzante a marchio DeltaG“: il 40% avrebbe avuto effetti collaterali, tra cui vomito e disturbi gastrointestinali, e 28 sportivi avrebbero smesso di assumere la sostanza per tale motivo. Altri 24 si sono ritirati dal test perché non hanno ritenuto che la sostanza avesse benefici.
Per il Mail on Sunday potrebbe trattarsi di una versione sintetica di una sostanza presente naturalmente nel corpo, i chetoni, originariamente sviluppata da scienziati della Oxford University con 10 milioni di finanziamento da parte of dell’American Department of Defence.