Previsioni Meteo: clima fresco su molte regioni, ma entro il weekend si tornerà sopra media

Previsioni Meteo: anticiclone più defilato a Ovest con rapida incursione di correnti settentrionali e apprezzabile calo termico su  diverse regioni. Ma, da domani, temperature in ripresa apprezzabile, anche se non ovunque. I dettagli. 

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Venti di bora sostenuti e temperature in calo sono state le caratteristiche salienti su molte aree nelle ultime 24/36 ore. Venti sostenuti settentrionali, in particolare dapprima sull’Alto Adriatico, poi sul medio e basso Adriatico, spesso sulle aree appenniniche relative, sul Nord Appennino, Toscana, localmente sul medio Tirreno, coste tra Campania e Lazio e forti sui mari e sui Canali delle Isole maggiori. Circa le temperature, il calo è stato associato al transito di un ramo instabile più efficace sulle aree Est europee, per cui il flusso fresco si è fatto e si sta facendo sentire di più sulle nostre regioni orientali, anche diffusamente al Nord e sulle aree appenniniche in genere. Minore influenza sulle aree tirreniche. Nell’immagine in evidenza è bene espressa l’anomalia intercorsa nelle ultime ore, con i settori adriatici (eccetto il Sud della Puglia), appenninici, specie versanti Est, diverse aree meridionali e delle isole maggiori, in effetti sotto colorazione a scala di blu, con anomalie mediamente di 1/2°C sotto la media, fino a 3/4°C sotto sul Veneto e sull’alto Adriatico. Si noti invece come sulle aree tirreniche, localmente su Calabria, su Nord Sicilia, sul Nord Sardegna, su Ovest Piemonte e sui settori alpini e prealpini in genere, i valori si siano mantenuti pressoché nella media, anche un po’ sopra media sulle Alpi. Le massime in pianura sulle aree tirreniche hanno superato spesso, nel corso di ieri, i 31/32° fino anche a 34°C o oltre, mentre sulle aree adriatiche sempre in pianura, non si è andati oltre i 27/28°C.  

Per oggi, è già atteso un lieve incremento dei valori, ma sulle aree adriatiche (fatta eccezione per alcuni settori pianeggianti pugliesi) e in prevalenza anche al Nord, non si dovrebbe andare oltre i 30°C nelle temperature massime in pianura, per di più con vento ancora sostenuto settentrionale sul basso Adriatico; sui settori tirrenici, su quelli insulari interni e anche su alcuni ionici, continua un andamento termico nella norma con caldo più evidente e punte massime fino a +33/+34°C o occasionalmente oltre. Abbiamo evidenziato, però, anche la progressiva attenuazione del respiro fresco settentrionale, con aria più calda che, in seno a una espansione anticiclonica subtropicale, raggiungerà progressivamente da Ovest le nostre regioni  un po’ tutte, anche quelle adriatiche, con valori previsti in ascesa generale. Come visibile dall’immagine interna, nei prossimi giorni e fino al fine settimana, salvo un nuovo calo domenica al Nord, specie Nordest, e verso il medio Adriatico, l’incremento termico dovrebbe portare ad anomalie addirittura oltre la norma, mediamente di +1/+2°C, fino a +3/+4°C oltre sull’Emilia Romagna e sul medio e alto Adriatico. Ciò potrà significare valori estremi fino a +37°C in pianura verso sabato sulle Marche, +35°C diffusi in pianura in via generale e fino a +38°C sul Foggiano, in Puglia. Si noti anche, però, un andamento ancora sotto media all’estremo Sud, in particolare sulla sicilia, meno interessata dal respiro caldo occidentale, valori abbastanza caldi, ma senza eccessi, anche su Centro Sud Calabria e sul Sud della Sardegna.