Previsioni Meteo, conferme sul pesante maltempo di domenica 2 e lunedì 3 agosto [MAPPE e DETTAGLI]

Previsioni Meteo: i modelli matematici continuano e proporre un insidioso cavo instabile nordatlantico in affondo, per l'ennesima volta, verso il nostro bacino, con temporali violenti e rischio dissesti.Le ultimissime

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Il quadro modellistico, oramai simulato da giorni un po’ da tutti i modelli matematici, continua a mostrare, con buona linearità, l’affondo instabile  di un cavo nord-atlantico  verso il nostro bacino, con maggiore incisività sui settori settentrionali. Dopo un promontorio anticiclonico infuocato nordafricano che persisterà sull’Italia fino a domenica,anzi al Centro Sud anche per tutta domenica,  l’alta pressione orienterà temporaneamente  il suo asse verso Ovest, quindi verso l’Atlantico e l’Europa occidentale,  costretta a questa manovra dall’avanzare repentino  di un nucleo  di aria molto instabile proveniente dal Mare del Nord e diretto verso le nostre regioni settentrionali, solo in parte con incidenza verso quelle centrali, e poi in evoluzione verso i settori dell’ ex Jugoslavia. I parametri di instabilità che si assoceranno al nucleo saranno piuttosto significativi, con perdita di circa 20 gpdm in 24/36 ore e ingresso di isoterme fino a -16 °C a 5000 m circa. Si tenga presente che al suolo, le temperature massime continueranno a essere molto calde fino alle ore centrali di domenica, con valori diffusi tra +30 e +34°C, ma fino a +36 e +37°C sulla Pianura padana centro-orientale, soprattutto sui settori emiliani-romgnoli.  Conferme, quindi, per esasperati contrasti termici verticali, appena il fronte perturbato nordatlantico entrerà sulle regioni settentrionali. L’instabilità più importante inizierà proprio nel corso di domenica, dai settori settentrionali piemontesi, poi verso l’alta Lombardia, il Trentino Alto Adige e le Dolomiti. 

Temporali in mattinata anche sui settori Emiliani occidentali. Maltempo forte il pomeriggio di domenica su tutta la Lombardia, alto Piemonte, con rovesci e temporali ovunque, localmente violenti o a carattere di nubifragio, con grandinate e grossi quantitativi di pioggia attesi in unità di tempo ridotta. Maltempo intenso anche sul Trentino Alto Adige e sull’Alto Veneto, sulle Dolomiti, sulle Alpi e Prealpi Carniche, anche qui con rischio di nubifragi e grandinate forti. Nella sera, violenti temporali sul Piemonte tutto, poi in direzione della Lombardia e ancora sul Trentino, localmente anche sulle aree della Pianura Padana centro orientale. Attenzione, poi, alla giornata di lunedì 3 quando è previsto transitare in quota il nucleo instabile più importante, con temporali  intensi e spesso violenti sul Piemonte orientale,  soprattutto sulla Lombardia e poi sul Trentino Alto, verso il Nordest tutto e anche l’alto Adriatico, nel pomeriggio sera e nella notte su martedì. Ancora incerto se il fronte potrà persistere arrecando ulteriore, forte instabilità sul medio alto Adriatiche anche sul Nord Appennino nella giornata di martedì, ma ci sono buone probabilità che rovesci e temporali possano allungarsi verso questi settori il giorno 4 agosto. Sempre per martedì 4, nubi con rovesci e temporali sparsi potrebbero  estendersi anche al Centro Sud, magari con predilezione sui settori interni appenninici, ma non è escluso anche su diverse altre aree centro-meridionali. Insomma una rottura anticiclonica considerevole e ancora una volta con rischio di fenomeni violenti, soprattutto sulle regioni settentrionali.  La redazione di MeteoWeb seguirà costantemente l’evoluzione di questa ondata di caldo importante, apportando quotidiani aggiornamenti.