Spazio: l’Università di Cagliari in orbita con il satellite australiano SpIRIT

Il satellite SpIRIT, che verrà realizzato e lanciato nello spazio entro il 2022, ospiterà un prototipo avanzato di rivelatore a raggi X

MeteoWeb

L’Università di Melbourne ha vinto un finanziamento per la realizzazione di un sofisticato prototipo di nano-satellite (SpIRIT, Space Industry Responsive Intelligent Thermal).
Il finanziamento è stato assegnato dall’Agenzia Spaziale Australiana nell’ambito dell’International Space Investment Expand Capability Program allo scopo di promuovere opportunità spaziali internazionali per il settore spaziale australiano.

Il coinvolgimento dell’Agenzia Spaziale Italiana nel progetto coordinato dalle Scuole di Fisica e Ingegneria dell’Università di Melbourne e supportato dall’Agenzia Spaziale Australiana ha consentito di estendere l’iniziale focus tecnologico della call internazionale ad uno più scientifico di sicuro impatto nell’astrofisica delle alte energie.

Il satellite SpIRIT, che verrà realizzato e lanciato nello spazio entro il 2022, ospiterà un prototipo avanzato di rivelatore a raggi X sviluppato all’interno dei progetti HERMES Technological Pathfinder (progetto finanziato dall’Agenzia spaziale italiana per 5,5 Milioni di Euro) ed HERMES Scientific Pathfinder (progetto finanziato dalla Comunità Europea nell’ambito del programma Horizon 2020 per 3,3 Milioni di Euro) che vedono l’Università di Cagliari e l’Istituto Nazionale di AstroFisica tra i fondatori.