VIPER a caccia di acqua sulla Luna: potrà comunicare direttamente con la Terra grazie alla tecnologia di Thales Alenia Space

VIPER è la quarta missione verso la Luna a cui Thales Alenia Space in Spagna partecipa fornendo strumentazione chiave per le telecomunicazioni

MeteoWeb

Thales Alenia Space, una joint venture Thales (67%) e Leonardo (33%), ha siglato un contratto con la National Aeronautics and Space Administration (NASA) Johnson Space Center (JSC) per la consegna del Ricetrasmettitore in banda X e del Diplexer in banda X, che consentiranno le comunicazioni del rover VIPER (Volatiles Investigating Polar Exploration Rover).

Un passo critico per l’esplorazione umana dello spazio

Il rover lunare di NASA esplorerà il Polo sud della Luna alla ricerca di acqua ghiacciata e di altre potenziali risorse grazie ai suoi tre strumenti e a una trivella di 1 metro (3,28 piedi). I dati raccolti dal rover mostreranno dove è più probabile che sia presente e più facilmente accessibile l’acqua ghiacciata della Luna. Le prime mappe dell’acqua lunare segneranno un passo avanti cruciale nel programma Artemis della NASA per dare avvio a una presenza umana sostenibile sulla superficie della Luna alla fine di questo decennio. Inoltre, l’esplorazione delle risorse lunari per produrre ossigeno e propellenti potrebbe aprire nuovi scenari alle missioni di esplorazione umana dello Spazio. Il rover VIPER sarà inviato sulla Luna nell’ambito del programma commerciale della NASA chiamato CLPS (Commercial Lunar Payload Services). Con un lancio previsto a fine 2023, la missione avrà la durata di 100 giorni terrestri, che copriranno i 3 cicli del giorno e della notte lunari.

Comunicazioni dirette a Terra dalla superficie lunare

viper luna nasa
Credit: NASA

Thales Alenia Space in Spagna progetterà, produrrà, testerà e consegnerà il Ricetrasmettitore in banda X e il Diplexer in banda X, responsabili delle comunicazioni del rover con link diretti tra il rover lunare e la Terra attraverso il Deep Space Network della NASA.

E’ una grande emozione collaborare con la NASA alla missione VIPER, che andrà alla ricerca dell’acqua sulla Luna, un elemento cruciale per le future imprese di esplorazione umana”, ha dichiarato Eduardo Bellido, CEO di Thales Alenia Space in Spagna. “Questo contratto con NASA riflette la nostra leadership nei sistemi di telecomunicazione spaziale e la nostra competitività nel fornire strumenti di comunicazione all’avanguardia per ogni tipo di missione spaziale a vari clienti nel mondo”.

VIPER è la quarta missione verso la Luna a cui Thales Alenia Space in Spagna partecipa fornendo strumentazione chiave per le telecomunicazioni. A partire da SMART-1 nel 2003, la prima missione sulla Luna dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA), la società ha contribuito al Korea Pathfinder Lunar Orbiter (KPLO), primo passo del Programma di Esplorazione Lunare Coreano, oltre che al lander lunare NOVA-C, sviluppato da Intuitive Machines, per competere al concorso NASA CLPS. Facendo leva sulla sua eredità ad ampio spettro nello sviluppo di strumentazione per telecomunicazioni nello Spazio per tutti i tipi di missione, Thales Alenia Space in Spagna ha contribuito a ben 600 satelliti, sonde spaziali e veicoli cargo per orbita terrestre bassa (LEO) fino al punto di Lagrange L2 a 1,5 milioni di chilometri dalla Terra.

Partner e fornitore chiave delle missioni NASA

Thales Alenia Space ha una presenza di lunga data nel mercato spaziale statunitense come partner chiave e fornitore in missioni istituzionali e commerciali. Leader mondiale nelle comunicazioni spaziali, la società ha contribuito con strumentazione per comunicazioni a numerosi programmi NASA come PACE, WFIRST, IBEX, OCO, Cygnus, JUNO, ICON o JWST. Thales Alenia Space è inoltre un fornitore di comprovata esperienza di elementi pressurizzati per l’esplorazione umana dello spazio, inclusi moduli multipli della Stazione Spaziale Internazionale (ISS) come Node 2 & 3. il Multi-Purpose Logistics Module (MPLM), il Permanent Logistic Module (PPM), la Cupola, il Veicolo di trasferimento automatizzato (ATV) e il veicolo cargo Cygnus. Inoltre, le competenze di lunga data nell’oceanografia e nell’altimetria nascono con il programma congiunto NASA/CNES (Agenzia Spaziale Francese) Topex-Poseidon, seguito dalla serie di satelliti oceanografici Jason. Thales Alenia Space sta collaborando con l’Agenzia Spaziale Francese e NASA/JPL su SWOT, un programma franco-americano che disegnerà il futuro dell’oceanografia basata sulla tecnologia spaziale.