Allerta Meteo Estofex, allarme di livello 2 per il Nord Italia: dal pomeriggio si scatena un maltempo estremo con nubifragi, grandine, forte vento e tornado

Allerta Meteo, inizierà dal pomeriggio un'ondata di maltempo estremo sul Nord Italia con nubifragi, grandine, tornado e forte vento: il bollettino Estofex

MeteoWeb

Allerta Meteo – Sta per iniziare un weekend di forte maltempo sull’Italia, in particolare sui settori settentrionali. Estofex (European Storm Forecast Experiment) ha emesso un’allerta di livello 2 per le Alpi italiane, il Ticino e la Spagna orientale per grandine di grandi dimensioni, nubifragi, forti raffiche di vento e tornado.
Livello 1 dalla Francia meridionale all’Austria e alla Repubblica Ceca sudoccidentale, principalmente per nubifragi, grandine di grandi dimensioni e in misura minore, forti raffiche di vento.
Livello 1 per parte della Russia occidentale principalmente per nubifragi e grandine di grandi dimensioni.
Livello 1 per il Mare di Azov per tornado non supercellulari.
Tutti gli avvisi si intendono formalmente validi fino alle 8 (ora italiana) di domani, sabato 29 agosto.

Persiste un forte flusso zonale con un asse intorno a 45-50N. Una depressione dei medi livelli si sposta dalla Bielorussia e dall’Ucraina alla Russia occidentale. Un’altra si amplifica dalle Isole Britanniche verso Benelux, Francia e Spagna. Si sono formati cicloni superficiali sui loro fianchi anteriori, il più forte dei quali è quello occidentale con una pressione centrale vicina ai 995hPa appena fuori dalla costa olandese. Una crescente avvezione d’aria calda nell’Europa centrale davanti alla depressione occidentale supporta una dorsale e inclina il flusso in una direzione più sudoccidentale. In questo regime, iniziano a riunirsi gli ingredienti per una grande ondata di maltempo.

Alpi, Repubblica Ceca e Polonia occidentale

Allerta Meteo Storm Temporale Shelf CloudUn’intensa avvezione di aria calda copre l’Europa centrale ad est di un fronte freddo quasi stazionario dalla Germania occidentale alla Francia meridionale.  Il CAPE probabilmente sarà limitato a poche centinaia di J/Kg vicino al fronte freddo dalla Polonia occidentale alla Francia meridionale, ma più a sud-est, i lapse rates si rafforzano e aumenta il CAPE: dal tardo pomeriggio-sera, un CAPE di 500-1000J/Kg dovrebbe divenire disponibile in Austria, 1000-2000J/Kg al Nord Italia, e forse fino a 4000J/Kg vicino alla costa adriatica, dove ci saranno brezze marine molto umide con punti di rugiada intorno a 22°C al di sotto di forti lapse rates.

La preoccupazione per il maltempo estremo è maggiore sul lato meridionale delle Alpi. In generale, la probabilità di iniziazione convettiva aumenta costantemente nel corso del periodo indicato, soprattutto nel Ticino e nelle Alpi lombarde, dove ripetuti round di tempeste potrebbero già scaricare fino a 100mm di pioggia entro sabato mattina (che saranno seguiti da altre piogge).  Mentre il rischio di nubifragi è massimizzato sulle zone montuose, alcune tempeste sulle colline pedemontane possono facilmente diventare supercellulari con l’ulteriore rischio di grandine di dimensioni grandi o localmente molto grandi, forti downburst e tornado.

Non è chiaro quanto ad est riusciranno a spostarsi le tempeste nella notte. Tuttavia, va sottolineato che l’ambiente di CAPE estremo e forte shear a 0-1km nel Nord-Est dell’Italia supporterebbe supercelle persino con un forte tornado.

Questo il bollettino con cui Estofex avvisa sul forte maltempo che da oggi colpirà il Nord Italia. Prestare massima attenzione. Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: