Allerta Meteo, forte maltempo oggi al Nord: violenti temporali su tutte le Regioni [DETTAGLI]

Allerta Meteo, drastico affondo perturbato nordatlantico con maltempo intenso nelle prossime ore, soprattutto pomeridiane e serali. Attesi 60/70/80 mm su diverse aree, ma fino a 120/130 mm localmente e pericolo dissesti

MeteoWeb

Allerta Meteo – Le prossime 36/48 ore saranno all’insegna del maltempo diffuso e anche violento su molte regioni settentrionali. Il maltempo proseguirà, poi, fin quasi a metà settimana, sulle regione adriatiche e verso quelle meridionali,  ma qui magari in forma più attenuata o comunque con episodi importanti in forma più localizzata. L’impatto maggiore del fronte freddo proveniente dal Nord Europa, continuerà a manifestarsi, come fa l’altro si è già manifestato nelle ultime ore, sulle regioni settentrionali, dove si mostreranno particolarmente significative le vorticità legate al sistema instabile,  per  di più in azione su bassi strati particolarmente surriscaldati, quindi con contrasti termici più esasperati.  In questa sede ci riferiremo al dettaglio per il maltempo temporalesco atteso nella giornata odierna e fino alla mezzanotte prossima, ma i fenomeni forti o violenti continueranno ancora nella notte e poi per buona parte di domani.

Intanto, già in queste ore del mattino, subito maltempo su buona parte della Liguria, con rovesci e temporali forti in trasferimento dall’Imperiese verso il Savonese, e altri forti sulla parte di Levante, tra i settori interni della provincia Nord e orientale di Genova e verso l’Appennino Parmense e meridionale Piacentino.  Rovesci e temporali anche sull’’alta Toscana, occasionale tra Lucchese e Livornese  e qualche rovescio o temporale sparso anche sul Piemonte centro-orientale, qualcuno isolato su alto Piemonte e su estreme Alpi di Nordest, ma qui più deboli. Per il prosieguo della mattinata, queste aree del Nord Appennino saranno quelle probabilmente più martoriate dai fenomeni, soprattutto tra i settori interni del Genovese, dello Spezzino, l’alta Toscana e le aree appenniniche emiliane. Poi, via via, verso le ore centrali, i rovesci andranno espandendosi alla Lombardia centro-meridionale verso il Veneto e il Nordest tutto, soprattutto verso il Friuli. Attenzione al pomeriggio, perché è atteso un maltempo violento su tutti questi settori e poi  sulle aree centro-orientali del Nord, in particolare fra il Centro Nord Veneto, La Venezia Giulia e il Friuli, ma ancora maltempo forte sul Levante Ligure, sull’Emilia e sulla Lombardia.

Massima allerta perché ci sono parametri  per fenomeni violenti a carattere di nubifragio, anche con grandinate di grosse dimensioni e probabilmente associate a colpi di vento intensi o persino a trombe d’aria, localmente. Dai dati pluviometrici vagliati, saranno possibili accumuli, su alcuni settori, intorno ai 60-70-80-100 mm, ma punte anche verso i 120/130 mm, soprattutto tra la Venezia Giulia e il Friuli, entro la mezzanotte prossima. Quantitativi importanti con rischio dissesti dove accadranno i fenomeni più violenti. Addensamenti con rovesci e temporali si estenderanno anche ai settori toscani settentrionali un po’ tutti, ma fino a tutti quelli centro-orientali poi verso l’Umbria e anche le Marche settentrionali, localmente verso il Nordest Lazio, il resto delle Marche e fino al Nord Abruzzo. Qualche addensamento con temporali occasionali sul medio Adriatico, sulla Puglia settentrionale tra Barese e Foggiano e temporali più intensi, anche qui localmente violenti sebbene in forma più circoscritta, sulla Sardegna orientale, in particolare sul Nuorese, Ogliastra,  specie su area Gennargentu. Il tempo sul resto dell’Italia, in particolare sul resto del medio basso Tirreno e al Sud, naturalmente Sicilia compresa, sarà stabile, in prevalenza  soleggiato e ancora molto caldo. Le temperature massime, infatti,  seppure in calo generale, ma più apprezzabile al Nord per via delle nubi e dei fenomeni, continueranno a essere molto calde sulle regioni centro-meridionali con punte massime verso i +37/+38°C o ancora estreme sui +39°C al Sud, specie sulle aree interne di Puglia, Calabria e Sicilia, valori medi intorno ai +32/+36°C. Temperature massime decisamente più miti al Nord, tra +23 e +28°C di media, qualche punta verso i +30/+31°C sulla Romagna orientale, specie sul Riminese.

La redazione di meteoWeb seguirà costantemente l’intensa fase temporalesca tra oggi e domani, ma anche sulla fase instabile fino a metà settimana, per di più in espansione al Centro Sud,  con dettagli quotidiani sulle aree più colpite.

Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: