Attaccato dalle vespe in montagna, ex portiere muore in ospedale

Attaccato da uno sciame di vespe mentre era in montagna a passeggiare: è morto, dopo il ricovero in ospedale, Gunther Mair, ex calciatore

MeteoWeb

E’ stato attaccato da uno sciame di vespe mentre era in montagna a passeggiare, nei boschi di Pinè: è morto ieri, dopo il ricovero all’ospedale Santa Chiara di Trento, Gunther Mair, ex calciatore.
L’ex portiere, originario di Merano, 60enne, tra gli anni ’80 e ’90 aveva giocato nel Trento, nel Rovereto e nell’Arco, e attualmente allenava le giovanili dell’US Levico Terme.
E’ stata la società a dare notizia della morte di Mair su Facebook: “Una notizia tragica che non avremo mai voluto dare. Questa mattina se ne è andato un pezzo di storia calcistica trentina e un gentiluomo nella vita. Il nostro portierone Gunther Mair non c’è l’ha fatta. La Società e tutto il mondo gialloblù abbracciano increduli e commossi la moglie Aurora, i figli Mirko e Michael, certi che dall’alto il nostro Gunterone continuerà a seguire con occhio attento la sua famiglia e i tanti portieri che con tanto amore ha cresciuto in questi anni. Ciao Gunther“.