Coronavirus, le decisioni del governo: “Fino al 7 settembre sarà necessario seguire regole minime”

Restano in vigore "l'obbligo di mascherine, distanziamento, igiene della mani, divieto di assembramenti"

MeteoWeb

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto agosto, con misure per 25 miliardi per far fronte alla crisi da Coronavirus. L’ok del Consiglio è arrivato “salvo intese tecniche”.  “Abbiamo anche concordato le nuove misure del Dpcm che sarà in vigore dal 15 agosto fino al 7 settembre”, ha precisato il presidente del Consiglio Giuseppe Conte durante la conferenza stampa in corso a palazzo Chigi. “Nel nuovo Dpcm ci sarà la proroga sino al 7 settembre delle misure precauzionali minime”, ha precisato il premier. Restano dunque in vigore “l’obbligo di mascherine, distanziamento, igiene della mani, divieto di assembramenti. Non vogliamo nuove restrizioni, ma abbiamo previsto ripresa di crociere e altre manifestazioni come quelle fieristiche. Ma tutto questo va fatto con responsabilità. Non dobbiamo tornare indietro e vanificare tutti gli sforzi fatti. Capisco la voglia di movida dei giovani ma dobbiamo preoccuparci della nostra salute e di quella dei nostri cari”, ha precisato Conte. “Siamo stati bravi e l’Italia ha ricevuto attestati da tutto il mondo. Con il nuovo Dpcm abbiamo introdotto misure proporzionate, adeguate alla situazione attuale. C’è una stabilità della curva epidemiologica e una lieve ripresa del numero dei contagi, ma stiamo facendo bene”, ha rassicurato il presidente del Consiglio.

Con il Decreto Agosto sono state approvate inoltre altre 18 settimane di cassa integrazione. “Previsto anche un nuovo intervento per imprenditori che richiamano i lavoratori con 4 mesi di sgravi dei contributivi al 100 per cento”, aggiunge Conte.