Maltempo, grandine e forti raffiche di vento in Piemonte: tetti scoperchiati e allagamenti nel Vercellese e nell’Alessandrino

Violenta ondata di maltempo nella notte in Piemonte: ha interessato l'Alessandrino ed anche la provincia di Vercelli

MeteoWeb

Una violenta ondata di maltempo ha colpito nella notte il Piemonte: ha interessato l’Alessandrino ed anche la provincia di Vercelli. I vigili del fuoco del comando centrale, supportati dalle squadre volontarie di Santhià e di Trino, sono intervenuti nella zona compresa tra Ronsecco, Trino e Motta dei Conti per diversi interventi causati dalle avverse condizioni meteo, in particolare per il taglio e la rimozione di alberi e pali telefonici che occupavano la sede stradale, permettendo di liberare alcuni automobilisti rimasti bloccati sulla strada. Alcune automobili sono rimaste danneggiate dalla caduta di pali ed alberi sulla provinciale 455 a Trino e la provinciale 86 a Ronsecco.

Una cinquantina gli interventi effettuati dei vigili del fuoco nella notte nell’Alessandrino (quelli ancora in attesa di essere completati sono almeno un centinaio).
Pioggia, grandine e forti raffiche di vento (95,4 km/h ad Alessandria nel sobborgo di Lobbi con un picco di 106, 86 km/h a Casale Monferrato) hanno provocato danni e disagi tra tetti scoperchiati, allagamenti e piante cadute in strada.
Ad Alessandria, in via San Giovanni Bosco, una pianta si è abbattuta su un’auto: la donna che si trovava nella vettura è stata portata in ospedale in stato di shock.
Parzialmente scoperchiato il tetto dell’ospedale infantile.
La croce sulla facciata della chiesa San Giuseppe Artigiano (Salesiani) è caduta.