Imponente manifestazione a Berlino contro le misure anti-Covid: oltre 300 persone arrestate [FOTO]

Agenti di polizia sono rimasti feriti durante gli scontri con un gruppo di manifestanti nel corso delle proteste contro le restrizioni anti Covid a Berlino

/
MeteoWeb

L’imponente manifestazione che si è svolta a Berlino contro le misure anti Covid si è conclusa con l’arresto di 300 persone. E’ quanto riferito dal ministro dell’Interno tedesco, Andreas Geisel, secondo cui sette agenti di polizia sono rimasti feriti durante gli scontri con un gruppo di manifestanti che si erano radunati vicino all’ambasciata russa. Alla manifestazione, secondo quanto riferito dallo stesso ministero, hanno partecipato circa 35-28 mila manifestanti, contro i 18 mila inizialmente stimati dalla polizia. Gli organizzatori della protesta, il gruppo Querdenken 711 (“Pensiero laterale 711”) guidato dall’imprenditore e aspirante sindaco di Stoccarda Michael Ballweg, avevano inizialmente programmato una marcia nel centro di Berlino che si sarebbe conclusa nei pressi della Colonna della Vittoria, tuttavia la polizia non ha permesso ai manifestanti di marciarvi perche’ i requisiti di sicurezza del coronavirus non erano stati soddisfatti. La protesta era stata in un primo momento interrotta dalla polizia dato che i partecipanti si erano rifiutati di seguire le necessarie precauzioni sanitarie. Oltre a numerosi attivisti No vax, il corteo ha accolto tra le sue fila anche manifestanti appartenenti ad Alternativa per la Germania (Afd) e ad altre organizzazioni di estrema destra, come l’Npd (Partito nazionaldemocratico di Germania) e l’Identitar Bewegung (Movimento identitario).

Circa 38.000 persone sono scese in strada in città per manifestazioni che sono state per lo più pacifiche. Anche a Londra migliaia di persone si sono radunate a Trafalgar Square. “Le mascherine sono museruole” e “nuova normalita’ = nuovo fascismo“, alcuni degli slogan comparsi sui cartelli esposti dai manifestanti. Proteste simili hanno avuto luogo a Parigi, Vienna e Zurigo.