Le Perseidi, la Luna dello Storione e uno spettacolare triangolo celeste illuminano le notti di agosto: gli eventi astronomici da non perdere [INFO]

Ad agosto, attenzione alla metà del mese, quando uno dei più grandi sciami meteorici dell’anno raggiungerà il suo picco: gli eventi di astronomia più importanti del mese

MeteoWeb

Le notti stanno diventando gradualmente più lunghe nell’emisfero settentrionale mentre l’estate fornisce condizioni meteo calde: la combinazione ideale per passare più tempo sotto le stelle. A luglio, la cometa NEOWISE si è presa la scena, ma ora sta svanendo alla vista. Ad agosto, gli appassionati di astronomia dovranno rivolgere la loro attenzione alla metà del mese, quando uno dei più grandi sciami meteorici dell’anno raggiungerà il suo picco. Ecco i 3 eventi di astronomia da non perdere ad agosto.

3 agosto: Luna Piena dello Storione

Il nuovo mese inizia con una luna piena ad illuminare il cielo notturno nella notte di lunedì 3 agosto. Coloro che hanno a disposizione un telescopio, potranno vedere i suoi numerosi crateri mentre brilla luminosa nel cielo. La luna piena di agosto è conosciuta anche come Luna dello Storione. “La luna piena di agosto era tradizionalmente chiamata la Luna dello Storione perché il grande storione dei Grandi Laghi era più facilmente catturabile in questa parte dell’estate”, spiega l’Almanacco dell’agricoltore. Altri nomi per questa luna piena sono Luna Piena Rossa perché al suo sorgere appare rossastra nella foschia afosa, Luna del Mirtillo, Luna Piena del Grano Verde.

11-12 agosto: Perseidi

Verso la fine di luglio, due piccoli sciami meteorici hanno raggiunto il picco nella stessa notte, dando un’anticipazione del pezzo forte di agosto. Le Perseidi sono uno dei migliori sciami meteorici dell’anno, non solo perché possono produrre una stella cadente circa ogni minuto, ma anche perché le meteore sono generalmente più luminose di quelle di altri sciami meteorici nel corso dell’anno. “Le Perseidi di quest’anno produrranno 50-75 meteore all’ora nella notte del picco. Questo numero è leggermente inferiore alle normali 100 perché la luce lunare sarà un fattore”, spiega Dave Samuhel, che cura il blog di astronomia di AccuWeather. Il momento migliore per osservare le “Lacrime di San Lorenzo” sarà tra le 23 e l’1 locali.

27-29 agosto: La luna passa vicino a Giove e Saturno

Mentre il mese volge al termine, Giove e Saturno saranno assoluti protagonisti nel cielo meridionale. Le notti da giovedì 27 agosto a sabato 29 offriranno buone opportunità per cercare i pianeti mentre la luna piena passa vicino. In particolare, la notte di venerdì 28 agosto, la luna apparirà molto vicina a Giove. Coloro che avranno a disposizione un buon binocolo o un telescopio potranno osservare Giove e le sue 4 lune più grandi nella stessa inquadratura della nostra luna.

Uno sguardo indietro a luglio

Luglio ha portato la rara opportunità di vedere ad occhio nudo una cometa nel cielo notturno, grazie alla cometa NEOWISE che ha compiuto il suo approccio ravvicinato alla Terra e al sole negli ultimi 6.800 anni. È stata la cometa più luminosa nell’emisfero settentrionale dalla cometa Hale-Bopp alla fine degli anni ’90. Mentre la cometa svaniva alla vista nel suo viaggio di ritorno verso il sistema solare esterno, due sciami meteorici hanno unito le forze per creare uno straordinario spettacolo nel cielo notturno. Le Delta Aquaridi meridionali e le Alfa Capricornidi hanno raggiunto il picco nella notte tra martedì 28 e mercoledì 29 luglio, producendo 15-20 meteore all’ora.

Giove e Saturno hanno brillato luminosi uno accanto all’altro per tutto il mese con entrambi i pianeti che hanno raggiunto l’opposizione, ossia il punto delle loro orbite più vicino alla Terra. Il 30 luglio, infine, la NASA ha lanciato un nuovo rover nello spazio, che raggiungerà Marte all’inizio del 2021. Il rover Perseverance sarà accompagnato anche da un piccolo elicottero, che sarà il primo oggetto realizzato dall’uomo a volare in un altro pianeta.

Il cielo dà il benvenuto al mese di agosto con una splendida congiunzione: stasera la Luna quasi piena “incontra” Giove, domani si replica con Saturno