Sparatoria alla Casa Bianca mentre parla Trump, funzionario dei Servizi al Presidente: “Esca”, ed panico in sala stampa [FOTO]

Paura alla Casa bianca per una sparatoria durante la conferenza stampa di Trump

  • Foto di Alex Wong / Getty Images
    Foto di Alex Wong / Getty Images
  • Foto di Alex Wong / Getty Images
    Foto di Alex Wong / Getty Images
  • Foto di Alex Wong / Getty Images
    Foto di Alex Wong / Getty Images
  • Foto di Alex Wong / Getty Images
    Foto di Alex Wong / Getty Images
  • Foto di Alex Wong / Getty Images
    Foto di Alex Wong / Getty Images
  • Foto di Alex Wong / Getty Images
    Foto di Alex Wong / Getty Images
  • Foto di Alex Wong / Getty Images
    Foto di Alex Wong / Getty Images
  • Foto di Alex Wong / Getty Images
    Foto di Alex Wong / Getty Images
  • Foto di Alex Wong / Getty Images
    Foto di Alex Wong / Getty Images
/
MeteoWeb

Una sparatoria avvenuta fuori dalla Casa Bianca ha costretto il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, ad abbandonare la conferenza stampa iniziata da pochi minuti. E’ successo poco prima delle 6 di pomeriggio, la mezzanotte in Italia. Trump stava elencando i risultati positivi del Dow Jones e del Nasdaq, quando un funzionario dei Servizi si e’ avvicinato al presidente e gli ha chiesto di seguirlo immediatamente. “Mi scusi?“, ha domandato Trump. “Esca“, ha detto l’agente. “Oh“, ha risposto il presidente, abbandonando subito la sala con apparente calma, senza parlare. I giornalisti, attoniti, sono stati costretti a restare chiusi nella stanza. Un minuto dopo è arrivata la notizia che il presidente era stato condotto via per motivi di sicurezza e che tutto l’edificio era entrato in “lockdown“: nessuno poteva entrare o uscire. I giornalisti, blindati in sala stampa, hanno vissuto momenti di panico.

Testimoni hanno parlato di “suono”, probabilmente di arma da fuoco, avvertito nitidamente fuori dalla Casa Bianca, seguito dall’urlo di una donna. Dopo circa quindici minuti Trump e’ rientrato e ha spiegato cosa era successo: una persona sospetta, armata, e’ stata colpita al petto dai Servizi di sicurezza e trasferita d’urgenza in ospedale. Non si conoscono, al momento, le sue condizioni. “Non so chi fosse ma non e’ riuscito a entrare”, ha aggiunto. L’incidente e’ avvenuto all’angolo tra la 17th Street e Pennsylvania Avenue, fuori dalla Casa Bianca, vicino a Lafayette Park. “Non ci sono altri feriti – ha aggiunto Trump – i Servizi di sicurezza sono fatti da persone fantastiche, il meglio del meglio“. Trump ha smentito la voce che fosse stato portato nel bunker della Casa Bianca. “Sono rimasto soltanto fuori dallo Studio Ovale“, ha spiegato, aggiungendo di non essere rimasto scosso dall’episodio. “Vi sembra che tremi? – ha risposto ai giornalisti che gli spiegavano se fosse impairito – Il mondo che ci circonda è spaventoso, ma io mi fido dei Servizi, con loro mi sento al sicuro, ma e’ una sfortuna il fatto che questo sia un mondo il mondo e’ un posto sempre pericoloso“. Poi il presidente ha ripreso la conferenza ed e’ tornato a parlare di economia.