Piogge e temporali, verde lussureggiante in piena estate in Sicilia: alla faccia dei catastrofisti della “desertificazione”…

Maltempo, le piogge e i temporali di oggi in Calabria e Sicilia: bombe d'acqua sull'Etna, in Sila e sulle Serre. Il temporale dell'Aspromonte e la vegetazione lussureggiante dello Stretto di Messina

  • Foto di Giacomo Rizitano
    Foto di Giacomo Rizitano
  • Foto di Giacomo Rizitano
    Foto di Giacomo Rizitano
  • Foto di Giacomo Rizitano
    Foto di Giacomo Rizitano
  • Foto di Giacomo Rizitano
    Foto di Giacomo Rizitano
  • Foto di Giacomo Rizitano
    Foto di Giacomo Rizitano
  • Foto di Giacomo Rizitano
    Foto di Giacomo Rizitano
/
MeteoWeb

Oggi pomeriggio forti temporali pomeridiani hanno colpito alcune zone interne di Calabria e Sicilia: i fenomeni temporaleschi sono stati intensi, ma molto isolati e circoscritti nelle aree interne del territorio. Il temporale più forte ha colpito l’Etna, dove sono caduti 76mm di pioggia a Randazzo e 21mm a Linguaglossa. In Calabria i temporali più forti hanno colpito la Sila sud/occidentale con 41mm di pioggia a Parenti, e le Serre dove sono caduti 36mm di pioggia a Fabrizia, ma anche in Aspromonte c’è stato un forte temporale che ha scaricato 12mm di pioggia a Rumia. Proprio il temporale dell’Aspromonte è stato immortalato dalle bellissime fotografie scattate oggi pomeriggio da Giacomo Rizitano a Ganzirri: oltre al temporale aspromontano, balza subito all’occhio l’eccezionale verde della vegetazione siciliana, che ha beneficiato del lungo periodo fresco e piovoso della scorsa settimana. In barba a chi, da decenni, prevede scenari catastrofici di desertificazione per la Sicilia, in cui in realtà da ormai molto tempo, piove molto di più e molto più spesso rispetto al secolo scorso.