Vigilante preso in ostaggio nel Duomo di Milano e minacciato con coltello: il momento dell’arresto del giovane egiziano [VIDEO]

Un gruppo di poliziotti prova a convincere il giovane a mettere giù il coltello: il momento in cui gli saltano addosso al giovane e lo arrestano nel Duomo

MeteoWeb

Un giovane egiziano prende in ostaggio una guardia giurata e la minaccia con un coltello. È quanto avvenuto ieri nel Duomo di Milano. La chiesa e’ quasi deserta, ma chi e’ dentro viene fatto uscire. La scena avviene proprio vicino all’altare: attorno al 26enne egiziano un gruppo di poliziotti – uno in ginocchio gli punta contro la pistola – provano a convincerlo a mettere giu’ il coltello che impugna e a lasciar andare il prigioniero. Dopo qualche minuto, gli agenti saltano addosso al giovane, lo disarmano e lo arrestano con le accuse di sequestro di persona e resistenza (vedi video in fondo all’articolo).

Tutto inizia intorno alle 13, quando il giovane viene notato dai poliziotti seduto sul sagrato. Alla richiesta di esibire i documenti, oppone qualche frase confusa (“Sono qui per lavorare“) e poi all’improvviso si alza di scatto ed elude una prima guardia giurata, correndo. Entra infine nel Duomo inseguito da un secondo vigilante che riesce a intercettarlo ma viene costretto a inginocchiarsi sotto la minaccia di un coltello lungo circa 8 centimetri. Nel frattempo arrivano i rinforzi che riescono, in quello che una fonte definisce “uno stress test riuscito in funzione antiterrorismo”, a neutralizzarlo e a portarlo negli uffici della Digos per essere interrogato. La vittima dell’aggressione riporta una contusione ma preferisce non farsi portare in ospedale per ulteriori accertamenti.

Il sequestratore ha piccoli precedenti, come una rapina impropria nel 2016, e un permesso di soggiorno a tempo indeterminato, indice, almeno in passato, di una situazione lavorativa stabile, rilasciato dalla Questura di Savona nel 2010. Per ora viene esclusa la pista del terrorismo. Il pm Alberto Nobili, coordinatore della sezione Antiterrorismo della procura di Milano, esclude al momento la pista terrorismo, anche se le indagini sono ancora in corso. Il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, ha parlato di “fatto gravissimo e inaccettabile“.

Vigilante preso in ostaggio nel Duomo di Milano, il momento dell’arresto del giovane egiziano [VIDEO]