Acqua contaminata da ameba mangia-cervello, vietato l’utilizzo: è allarme per il microbo mortale in Texas

La Naegleria fowleri, nome scientifico dell'ameba mangia-cervello, è mortale perché concretamente in grado di cibarsi della materia grigia umana

MeteoWeb

In Texas, in particolare in alcune località vicino a Houston, è scattato l’allarme: funzionari governativi hanno avvertito i cittadini affinché non venga più utilizzata l’acqua del rubinetto, contaminata da un microbo mortale, la cosiddetta ameba mangia-cervello, in grado concretamente di cibarsi della materia grigia umana. La Commissione del Texas sulla qualità ambientale ha avvertito venerdì l’Autorità per l’acqua di Brazosport della potenziale contaminazione, del suo approvvigionamento idrico, da Naegleria fowleri, nome scientifico dell’ameba mangia-cervello. I residenti delle aree interessate non possono usare l’acqua per nessun motivo, eccetto che per lavare i servizi igienici. In totale l’allarme riguarda ben 120 mila persone. L’avviso interessa anche anche gli stabilimenti Dow Chemical a Freeport, che conta 4.200 dipendenti, e le prigioni statali di Clemens e Wayne Scott, che contano 2.345 reclusi e 655 dipendenti.

Naegleria fowleri ameba mangia cervelloL’avviso emanato resterà n vigore fino a quando il sistema idrico dell’autorità di Brazosport non sarà stato completamente ripulito e i test su campioni d’acqua dimostreranno che è di nuovo sicura da usare. Naegleria fowleri è un’ameba microscopica a vita libera, un organismo vivente unicellulare che si trova comunemente nell’acqua dolce calda e nel suolo. In genere infetta le persone quando l’acqua contaminata entra nel corpo attraverso il naso, da dove arriva fino al cervello e può causare una malattia rara e debilitante chiamata meningoencefalite amebica primaria. L’infezione è quasi sempre fatale. Il microbo può infettare gli individui mentre nuotano o si immergono in luoghi caldi di acqua dolce come laghi e fiumi.