Allerta Meteo, allarme massimo in Grecia per il Medicane che i greci chiamano “Ionas”: giornata da tregenda con 400 mm di pioggia e venti fino a 180km/h

Allerta Meteo, grave emergenza per la Grecia dove è approdato l'URAGANO cat 2/3 "UDINE". Massima potenza nella giornata odierna con tempeste di vento e piogge alluvionali per tutt'oggi. Grave rischio dissesti e inondazioni. I dettagli

MeteoWeb

Allerta Meteo – Landfall accorso nella notte sulla Grecia. L’URAGANO “UDINE” è approdato sulla terraferma da diverse ore e attualmente è in piena azione su tutto il territorio ellenico, con occhio del Ciclone di 990 hpa centrato tra l’isola di Zante, Cefalonia e il Nordovest Peloponneso. In queste ore il maltempo più violento sta colpendo l’isola di Cefalonia e il tratto di mare tra quest’isola e le coste della regione Etolia-Acarnania. Piogge forti anche sull’immediato entroterra di questa regione. Altre piogge torrenziali sul Peloponneso. Accumuli diffusi sui 40/60/80 mm ma punte già sui 100/200 mm su queste aree, specie tra le isole ioniche e l’Ovest dell’Etolia-Acarnania. Alle piogge torrenziali, sono associati venti con raffiche fino a 140 km/h.

 L’intensità tempestosa dei venti dovrebbe incrementare ulteriormente verso le ore centrali e pomeridiane, quando è attesa la massima enfasi del ciclone sulla terraferma ellenica: la potenza delle raffiche potrebbe raggiungere i 160/180 km/h, in particolare sull’Isola di Zante, intorno a essa e nel tratto di mare tra Zante e le coste nordoccidentali del Peloponneso, specie verso il Golfo tra Katakolo e Arkoudi. Massima allerta su queste aree per innalzamento del livello delle acque anche di 4/5 metri, quindi rischio serio di inondazioni verso le coste dell’area, ma medesimo rischio anche tra Cefalonia e tutte le coste occidentali dell’Etolia-Acarnania. 

Ai venti tempestosi e al rischio inondazioni per innalzamento livello del mare, si assocerà il grave pericolo derivante dalle piogge torrenziali che incessantemente su molte aree imperverseranno per tutt’oggi e non solo.

Secondo le nostre stime, entro la mezzanotte di oggi o prime ore notturne di domani, sono attesi 100/200 mm di pioggia diffusi su molti settori e fino a picchi di 300/400 mm sull’isola di Cefalonia o comunque sull’area circoscritta tra le isole ioniche, l’Ovest dell’Etolia-Acarnania e il Peloponneso. Quantitativi enormi in poche ore, con serio rischio di gravi dissesti e danni conseguenti. Le piogge torrenziali continueranno anche per domani, sabato 19, soprattutto sulla Grecia centrale e sul Peloponneso, con altri ingenti accumuli, tuttavia, l’Uragano perderà via via forza nel corso di domani, presentando ancora venti tempestosi, fino a  100/120 km/h, ma su aree più localizzate, specie del Peloponneso. La redazione di MeteoWeb, continuerà a seguire l’evoluzione del Medicane, Uragano mediterraneo, “UDINE”, apportando frequenti aggiornamenti nelle prossime ore. 

Intanto, per continuare a seguire l’evoluzione meteorologica è di fondamentale importanza consultare pagine del nowcasting che raccolgono le migliori mappe in tempo reale tra satelliti e radar utili a monitorare la situazione meteo minuto per minuto. All’interno anche tutte le carte utili a seguire l’Uragano Mediterraneo fin in Grecia: