Allerta Meteo Protezione Civile, ondata di freddo e forte maltempo sull’Italia: allarme arancione in 7 regioni, neve sulle Alpi [MAPPE e BOLLETTINI]

Allerta Meteo, arriva la tempesta che porterà forte maltempo, freddo e la prima neve in Italia: previste forti piogge e mareggiate. L'avviso della Protezione Civile

MeteoWeb

Allerta Meteo – La saccatura di origine artica, attualmente in approfondimento sul Mediterraneo centrale, continuera’ a determinare una fase di maltempo su gran parte del Paese. Le precipitazioni, anche temporalesche e localmente intense, interesseranno oggi il Centro-Nord, per estendersi domani anche al Sud. Si assistera’ inoltre ad una generale diminuzione delle temperature e ad un consistente aumento della ventilazione dai quadranti occidentali, anche con raffiche di burrasca forte, che potranno determinare mareggiate lungo le coste occidentali del Paese.

E sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile d’intesa con le regioni coinvolte – alle quali spetta l’attivazione dei sistemi di protezione civile nei territori interessati – ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che prevede dal pomeriggio di oggi precipitazioni diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul Friuli Venezia Giulia.

Dalla notte di oggi, si prevedono precipitazioni da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Sardegna, Lazio, Umbria in estensione a Campania, Basilicata, Calabria e settori occidentali di Abruzzo e Molise. I fenomeni saranno accompagnati da rovesci di forte intensita’, frequente attivita’ elettrica, locali grandinate e forti raffiche di vento. L’avviso prevede inoltre dalle prime ore di domani venti di burrasca, con raffiche di burrasca forte, in prevalenza dai quadranti occidentali su Sardegna, Liguria, Toscana, Emilia-Romagna, Marche, in estensione a Lombardia, Lazio, Umbria, Abruzzo, Molise, Campania, Basilicata, Puglia, e successivamente su Calabria e Sicilia. Mareggiate sulle coste esposte. Sulla base dei fenomeni previsti e in atto e’ stata valutata per oggi allerta arancione su parte di Lombardia, Friuli Venezia Giulia, Emilia Romagna, Liguria e Toscana. Per la giornata di domani e’ stata valutata allerta arancione su alcuni settori di Lombardia, sul bacino montano del Tagliamento e del Torre in Friuli Venezia Giulia, su gran parte di Toscana, Lazio, Campania, Basilicata e sulla parte nord-occidentale della Sardegna. Allerta gialla su gran parte del Paese.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per il 24 settembre 2020

Precipitazioni:

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Liguria di Levante, Alta Toscana, Appennino emiliano, Piemonte settentrionale, Lombardia centro-settentrionale, Trentino, aree montuose del Veneto e Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati da moderati ad elevati, fino a puntualmente molto elevati su Piemonte settentrione e Lombardia nord-occidentale;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Piemonte centro-orientale, resto di Lombardia, Triveneto e Toscana, con quantitativi cumulati generalmente moderati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su resto del Nord, Sardegna centro-settentrionale, Umbria, Lazio, settori appenninici di Marche, Abruzzo e Molise e sulla Campania, con quantitativi cumulati da deboli a localmente moderati, in particolare su resto del Nord, Umbria, Appennino marchigiano, Lazio settentrionale e Campania.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: senza variazioni significative.

Venti: tendenti a forti dai quadranti meridionali su Sardegna, Liguria, Emilia-Romagna, coste di Toscana, Veneto e Friuli Venezia Giulia e regioni centrali peninsulari.

Mari: tendenti a molto mossi il Mare di Sardegna, il Tirreno settentrionale, il Mar Ligure e l’alto Adriatico.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per il 25 settembre 2020

Precipitazioni:

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Friuli Venezia Giulia, Alta Toscana, Lazio orientale e meridionale, Campania, e settori tirrenici della Basilicata, con quantitativi cumulati da moderati a localmente elevati, fino a puntualmente molto elevati sul Friuli Venezia Giulia;

– sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Liguria di Levante, Appennino emiliano, Toscana orientale, Sardegna centro-settentrionale, Umbria, Lazio centrale e nord-orientale, settori appenninici di Abruzzo e Molise, resto della Basilicata occidentale e Calabria tirrenica settentriionale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto dell’Italia, con quantitatiivi cumulati da deboli fino a puntualmente moderati, specie su Piemonte orientale, Liguria centrale, resto di Toscana, Sardegna, Lazio e Basilicata e su Appennino marchigiano e romagnolo, Puglia occidentale e resto di Calabria centro-settentriionale.

NEVICATE: con quota neve in graudale abbassamento fino a 1400-1500 m su Piemonte e Valle d’Aosta, con apporti al suolo deboli o puntualmente moderati; con quota neve in abbassamento fino a 1500-1600 m su Lombardia e Triveneto e con apporti al suolo generalmente moderati.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in locale sensibile diminuzione al Centro-Nord.

Venti: da forti a burrasca: dai quadranti occidentali su Liguria, Emilia-Romagna, coste di Veneto e Friuli Venezia Giulia e regioni centrali peninsulari in estensione al resto del Sud. Dal pomeriggio rinforzi fino a burrasca forte o tempesta sulla Sardegna e localmente su Emilia-Romagna, settori tirrenici ed appenninici. Tendenti a forti di Favonio sui settori alpini occidentali.

Mari: agitati o molto agitati i bacini occidentali; da molto mosso ad agitato l’Adriatico e molto mosso lo Ionio.

Bollettino di Vigilanza Meteorologica Nazionale per il 26 settembre 2020

Precipitazioni:

– da sparse a diffuse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Campania meridionale, Basilicata tirrenica e Calabria, con quantitativi cumulati da moderati a puntualmente elevati;

– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, su Valle d’Aosta e settori alpini del Piemonte e su Alto Adige, Veneto orientale, Friuli Venezia Giulia, Sardegna, Umbria meridioinale, Lazio, settori appenninici di Abruzzo e Molise, resto del meridione peninsulare e Sicilia settentrionale, con quantitativi cumulati da deboli a puntualmente moderati;

NEVICATE: sui settori alpini di confine a quote superiori a 1200-1300 m e con apporti al suolo generalmente deboli.

Visibilità: nessun fenomeno significativo.

Temperature: in sensibile diminuzione le minime su tutta la Penisola; in locale ulteriore sensibile diminuzione le massime al Centro ed in sensibile o marcata diminuzione al Sud.

Venti: da burrasca forte a tempesta di Maestrale sulla Sardegna; da burrasca a burrasca forte dai quadranti occidentali sulle regioni meridionali; localmente forti dai quadranti settentrionali sul resto della Penisola, con ulteriori rinforzi di Favonio sui settori alpini occidentali e sui settori costieri.

Mari: agitati o molto agitati i bacini circostanti la Sardegna, il Tirreno centro-meridionale e lo Stretto di Sicilia; da molto mossi ad agitati i restanti mari.