La castrazione chirurgica per gli stupratori diventa legge in Nigeria: pena di morte per chi violenta i minorenni

I condannati per violenza sessuale contro un bambino di età inferiore ai 14 anni non solo verranno castrati chirurgicamente, ma anche condannati a morte

MeteoWeb

Giro di vite in Nigeria per il contrasto alla violenza sulle donne: è stato firmato un provvedimento che introduce la castrazione chirurgica per gli stupratori condannati nello Stato di Kaduna, a nord-ovest del Paese. Lo ha confermato via Twitter il governatore stesso dello Stato, Nasir Ahmad el-Rufai. La legge dice che i condannati di violenza sessuale contro un bambino di età inferiore ai 14 anni devono essere castrati chirurgicamente e condannati a morte. In caso lo stupro riguardi persone di eta’ superiore ai 14 anni, alla castrazione segue invece l’ergastolo. Alle donne condannate per aver violentato un bambino saranno rimosse le tube di Falloppio prima della condanna a morte. Nei casi di stupro subito da minori di età inferiore ai 14 anni, sarà necessario un rapporto medico per confermare le accuse. Gli stupratori di minori saranno anche inseriti in un registro di autori di reati sessuali da pubblicare sui media.