Coronavirus, ECDC: l’Italia è tra i Paesi UE a basso rischio

Coronavirus: l'Italia rientra tra i Paesi UE e dello Spazio Economico Europeo caratterizzati da un "basso rischio" di COVID-19

MeteoWeb

Secondo il report sulla valutazione del rischio, pubblicato oggi dall’Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (ECDC), basato su dati aggiornati al 13 settembre, l’Italia rientra tra i Paesi UE e dello Spazio Economico Europeo caratterizzati da un “basso rischio” di COVID-19 per la popolazione complessivamente intesa e per il sistema sanitario, con una “bassa probabilità” di infezione da coronavirus Sars-CoV-2, insieme a Belgio, Cipro, Finlandia, Germania, Grecia, Islanda, Lettonia, Liechtenstein, Lituania, Polonia e Svezia.
I suddetti Paesi europei registrano anche un “basso” impatto della malattia, principalmente a causa della ridotta proporzione di casi nella popolazione anziana, di casi gravi e dei limitati tassi di decessi dovuti alla Covid-19. In questi Paesi il rischio è “moderato” per le categorie a maggior rischio, come gli anziani.
L’ECDC sottolinea però, in ogni caso, la necessità di un “attento monitoraggio” della situazione epidemiologica, del livello di occupazione degli ospedali e dei posti in terapia intensiva, “fondamentali” per evitare un “rapido aumento” dei livelli di rischio nelle prossime settimane.