Coronavirus, il virologo Silvestri: “Super anticorpi armi importanti, il virus ha i giorni contati”

E' "una bella notizia" lo studio internazionale sui 2 anticorpi super potenti: per il virologo Silvestri questo filone di ricerca è uno dei più promettenti contro il Covid-19

MeteoWeb

E’ “una bella notizia” lo studio internazionale sui 2 anticorpi super potenti contro Sars-Cov-2, “uno studio molto importante, con una lunga lista di autori, a cui hanno collaborato anche colleghi italiani dell’ospedale Sacco di Milano“. E’ il commento di Guido Silvestri, virologo all’Emory University di Atlanta, in una diretta Facebook su ‘Pillole di ottimismo’.

I due anticorpi sono “in grado di neutralizzare il virus bloccando il legame fra la proteina Spike, che ne forma la corona, e il recettore sulla superficie della cellula che viene infettata. Bloccando questa interazione, il virus non ha più un posto dove andare e si impedisce l’infezione“, spiega. Questo è uno dei filoni di ricerca contro Covid-19 più promettenti: “E’ importante che si stia facendo tutto questo lavoro sugli anticorpi neutralizzanti. A mio avviso, hanno una possibilità molto alta di funzionare sia a livello terapeutico, soprattutto se somministrati all’inizio dei sintomi, e addirittura a livello preventivo. Non è impensabile, in attesa di un vaccino, che si possano usare come strumento profilattico nei soggetti a rischio”.

Per Silvestri, “i progressi sia sugli anticorpi monoclonali che sul fronte dei vaccini sono enormi e rapidi. La scienza ha scatenato l’inferno, in questi mesi, contro Sars-Cov-2 e il virus ha i giorni contati. L’ho detto e lo ripeto, anche se questa frase può dar fastidio”, sottolinea invitando a vivere “con serenità e buon senso” questa fase di convivenza con il virus.