Coronavirus, l’infettivologo Matteo Bassetti: “Importanti le prime 2-3 settimane, ecco cosa ci attende nei prossimi mesi”

Coronavirus e ritorno a scuola, l'infettivologo Bassetti: "Credo che le prime 2-3 settimane ci permetteranno di capire e di migliorarci"

MeteoWeb

Buona domenica che precede la riapertura delle scuole. Nonostante molta confusione e mancanza di percorsi univoci e semplici in tutta Italia si riparte. E meno male. Non si poteva fare altrimenti. Credo che le prime 2-3 settimane ci permetteranno di capire e di migliorarci“: lo afferma, in un post su Facebook, Matteo Bassetti, direttore della Clinica Malattie Infettive dell’Ospedale San Martino di Genova.
Sul fronte sanitario la situazione rimane stabile con ricoveri che per la maggioranza sono di medio-bassa complessità. Quadri gravi e decessi non sono minimamente paragonabili come numeri alla scorsa primavera. Occorre prendere consapevolezza che siamo tutti più bravi ed esperti nel gestire il Covid: medici, sistema sanitario, infermieri, militi, amministratori, politici, cittadini.
Ci sono focolai attivi, come quello di Spezia, che si sta con fatica cercando di spegnere. La situazione spezzina oggi è decisamente migliore sia in ospedale che sul territorio.
Questo è quello che ci attende per i prossimi mesi: nuovi focolai da intercettare e spegnere rapidamente, curando tutti nel modo migliore.”