Distributori con prodotti a base cannabis: è polemica ad Ischia, “useremo il lanciafiamme”

"Non possiamo impedire che certe sostanze siano vendute legalmente ma con un distirbutore automatico chi controlla l'età degli acquirenti?"

MeteoWeb

Polemiche ad Ischia per l’installazione in zone periferiche del comune di Forio di due distributori automatici di prodotti a base di cannabis light. Dopo le proteste di alcune mamme della zona, Mimmo Loffredo, consigliere comunale foriano con delega alla sanita’ ha, infatti, annunciato un consiglio comunale ad hoc sull’argomento. “Non possiamo impedire che certe sostanze siano vendute legalmente ma con un distirbutore automatico chi controlla l’eta’ degli acquirenti ? Lavoro al pronto soccorso del Rizzoli da anni e vedo troppo spesso ragazzini coinvolti in incidenti perche’ sotto l’effetto di sostanze stupefacenti o ricoverati per shock provocato da droghe”, dice Loffredo. Il consigliere comunale afferma che l’apertura dei due distributori era passata sotto silenzio anche tra gli amministratori: “Lo abbiamo appreso qualche giorno addietro ma faremo di tutto per farli rimuovere; stiamo dando un cattivo messaggio ai nostri ragazzi, useremo il pugno duro anzi come dice il governatore De Luca, il lanciafiamme perche’ non vogliamo continuare a vedere i nostri giovani rovinarsi”.