Fuma cannabis e si addormenta: padre soffoca accidentalmente il figlioletto nel sonno

Il corpo senza vita del piccolo Isaac è stato scoperto proprio dal padre al risveglio: il bimbo era fredda, con sangue che usciva dal naso e non rispondeva agli stimoli

MeteoWeb

Un padre fumatore di cannabis ha soffocato accidentalmente il figlio di soli quattro mesi dopo essersi rotolato sopra di lui mentre dormivano nello stesso letto. Il corpo senza vita del piccolo Isaac è stato scoperto proprio dal padre, Brooklyn Newton, e dalla sorellina maggiore al risveglio. La tragedia è accaduta circa un anno fa in Inghilterra, a Blackpool. Era stata stata aperta un’inchiesta per fare luce sulla vicenda. Newton ha dichiarato di aver messo il piccolo nel letto circondato da cuscini intorno alle 22:00 della sera precedente. Appena dopo la mezzanotte aveva controllato Isaac per dargli il biberon con il latte e poi si era messo a fumare cannabis. Un’ora dopo è andato a letto, addormentandosi tra i due bambini.

Si è poi svegliato alle 5.55 per scoprire che il figlioletto era freddo, aveva sangue intorno al naso e non rispondeva agli stimoli. L’uomo ha chiamato i soccorsi ma per il piccolo Isaac non c’era più nulla da fare. Dall’autopsia eseguita dalla dottoressa Alison Armor è emerso che Isaac era morto già da qualche ora ed era sdraiato a faccia in giù sul letto quando il padre si è svegliato. Durante la perquisizione nell’abitazione, la polizia ha trovato diverse droghe e strumenti utilizzati per il consumo di stupefacenti. La prescrizione medica di cannabis terapeutica non è stata sufficiente a scagionare il padre dalle accuse di omicidio, alle quali ora dovrà rispondere penalmente.