Incendi Abruzzo, domato il grande rogo tra le province di Pescara e L’Aquila: bosco devastato, in fumo quasi 300 ettari

Quasi 300 ettari di bosco del monte Cornacchia sono andati in fumo ma le fiamme sono state domate: in corso la bonifica del sottobosco

MeteoWeb

Sono state domate le fiamme che per tre giorni hanno devastato il monte Cornacchia, tra Bussi sul Tirino (Pescara) e Collepietro (L’Aquila), al confine tra le province di Pescara e L’Aquila. Quasi 300 ettari di bosco sono andati in fumo. Per tutto il giorno sul posto hanno operato due canadair e l’elicottero Erickson, oltre alle squadre di terra di Vigili del fuoco e Protezione civile.

Al momento e’ in corso la bonifica del sottobosco. Mentre procede la bonifica, l’area verra’ presidiata per tutta la notte per evitare eventuali riprese dell’incendio. Alle operazioni hanno partecipato i Vigili del Fuoco dei Comandi provinciali di Pescara e L’Aquila, con i volontari e con i direttori delle operazioni di spegnimento, oltre alle squadre di Protezione Civile. Domani – fa sapere il vicesindaco di Bussi, Paolo Salvatore, vigile del fuoco che da tre giorni e’ operativo sul posto – con il sorgere del sole riprenderanno le operazioni di bonifica e verra’ eseguita un’attivita’ di supervisione generale del territorio interessato dall’incendio.