‘Mega’ matrimoni a Corleone causano un focolaio di Coronavirus: scuole chiuse fino al 1 ottobre

Due cerimonie alle quali hanno partecipato 500 persone, tra le quali molti studenti: scuole chiuse e restrizioni nei locali pubblici di Corleone

MeteoWeb

Tutte le scuole chiuse e restrizioni negli orari di apertura dei locali e pub, che potranno restare aperti fino alle 22.  Ma non solo, ad abbassare le serrande a Corleone saranno anche musei, parco urbano e circoli ricreativi, sospeso anche il mercato all’aperto. Sono queste le misure restrittive previste nell’ordinanza del sindaco del comune siciliano, Nicolò Nicolosi, che avrà validità fino all’1 ottobre. La decisione è stata presa dopo che 500 persone hanno partecipato a due matrimoni: uno si è  svolto il 12 settembre e l’altro tre giorni dopo. Alla prima cerimonia hanno partecipato quattro invitati poi risultati positivi; due alla seconda. I contagiati sono attualmente otto. Al primo matrimonio hanno preso parte 250 invitati e tra di loro c’è anche un’infermiera del reparto di geriatria dell’Ingrassia di Palermo che ieri è stata ricoverata all’ospedale Civico di Palermo con febbre alta e sintomi influenzali acuti.

“La situazione è molto seria e da tenere sotto osservazione – ha detto il sindaco -. Si stanno tracciando tutti gli invitati che hanno preso parte al cerimonia e al banchetto. In attesa degli esami ho disposto la chiusura anche dei bar e dei pub alle 22 e della villa comunale”. Alcune insegnanti che vivono a Corleone insegnano a Marineo e Bisacquino. Da qui la decisione di chiudere le scuole anche in questi due comuni. Tra i partecipanti ai due matrimoni ci sono anche 30 ragazzi delle scuole del paese.

“Si raccomanda inoltre ai gestori dei pubblici esercizi di far rispettare la distanza interpersonale di un metro. I gestori di esercizi commerciali all’aperto e al chiuso devono adottare misure organizzative tali da consentire l’accesso con modalità contingentate o comunque idonee ad evitare assembramenti”, precisa l’ordinanza del sindaco.