Omicidio Willy, chiusa la palestra frequentata dal fratelli Bianchi: possibile presenza di legionella nella piscina e altre ‘gravi violazioni’

Il provvedimento è scattato in seguito ai controlli amministrativi di polizia, carabinieri e Asl di zona in cui sarebbero state riscontrate "gravi violazioni"

MeteoWeb

Sono stati disporti cinque giorni di chiusura per la palestra Millennium Sporting Center di Lariano frequentata dai fratelli Marco e Gabriele Bianchi, ovvero due dei quattro giovani arrestati per l’omicidio di Willy Monteiro Duarte, insieme a Francesco Belleggia e a Mario Pincarelli. Il provvedimento è scattato in seguito ai controlli amministrativi di polizia, carabinieri e Asl di zona in cui sarebbero state riscontrate “gravi violazioni di natura amministrativa”, ma non solo: sono anche al vaglio ulteriori contestazioni relative a diverse violazioni riscontrate in materia di sicurezza igienico-sanitaria. I controlli sono stati disposti anche in funzione delle direttive impartite durante l’ultimo Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal Prefetto di Roma Matteo Piantedosi.

Sarebbe stata rilevata la presenza di alcuni lavoratori irregolari e si attendono inoltre gli esiti sulla salubrità dell’acqua delle piscine dove sono stati effettuati anche i prelievi per la ricerca di eventuale presenza di legionella; contestato anche il malfunzionamento dell’impianto di estrazione ed immissione di aria; Dvr non aggiornati con le misure di prevenzione Covid 19; presenza di 2 lavoratori in nero. Sono peraltro in corso ulteriori accertamenti per quanto riguarda la posizione dei 4 lavoratori nonché verifiche in materia edilizia, dal momento che nel corso dell’ispezione è sopraggiunto anche personale dell’Ufficio Tecnico del Comune di Lariano che ha riscontrato alcune difformità strutturali rispetto al progetto iniziale.