Previsioni Meteo per la prossima settimana, tra 5 e 11 ottobre forte maltempo diffuso a gran parte d’Italia

Previsioni meteo: ancora una volta, però, l'instabilità sarà maggiore su alcune arre, più fiacca su altre. Divergenze anche termiche. Ecco tutti i dettagli

MeteoWeb

Previsioni Meteo – Anche per la prossima settimana si annuncia un tipo di tempo in prevalenza instabile o per diverse fasi anche perturbato su molte regioni italiane. Dalla maggior parte delle simulazioni del modello europeo, si deduce un’anomalia barica all’insegna di correnti umide atlantiche, con centro motore abbastanza stabile tra il Regno Unito e la Francia e cavi depressionari incisivi verso tutta l’Europa centrale e fino al Mediterraneo centro-settentrionale.  Una classica circolazione oceanica instabile ottobrina, che vedrebbe le correnti perturbate portanti più dichiaratamente attive sui nostri settori settentrionali e occidentali in genere, in particolare del medio-alto Tirreno, alpini, prealpini e  anche verso le alte pianure del Nord. Probabilmente più sotto vento i settori del medio-basso Adriatico, quelli ionici, le aree centro-meridionali siciliane e quelle orientali della Sardegna.

Scendendo più nel dettaglio, e aiutandoci con la cartina precipitazioni di sintesi allegata, tutti i settori circoscritti in colorazione a scala di verde, sarebbero più frequentemente interessanti dalle nubi e precipitazioni. Naturalmente i fenomeni sarebbero moderati e un po’ meno frequenti sulle aree colorate più in chiaro; via via verso quelle più scure, invece, i fenomeni si farebbero più intensi e anche più insistenti. In particolare abbiamo evidenziato in verde più scuro, i settori centro-orientali della Liguria, quelli dell’alta Toscana, poi l’alto Piemonte, l’alta Lombardia e tutte le Alpi e Prealpi centro-orientali. Su tutte queste aree, l’instabilità e spesso anche il maltempo, sarebbero presenti quasi tutti i giorni, in alcune fasi anche con fenomeni violenti e a carattere di nubifragio. Massima allerta, perché su questi settori, tra le precipitazioni intense attese in maniera persistente la prossima settimana e, in più, quelle già oltremodo intense attese nei giorni precedenti, verso il weekend prossimo, potrebbero avere luogo forti dissesti con ricorrente pericolo alluvioni. Piogge importanti sono attese anche sulle regioni centrali tirreniche e su quelle relative appenniniche, sul resto della Toscana, sull’Umbria, sul Lazio e moderate sulle aree tirreniche un po’ tutte, sull’Ovest Sardegna, basso Tirreno, sul Nordest della Sicilia e sul resto del Nord.  Probabilmente, le precipitazioni potrebbero essere deboli o comunque occasionali sul medio-basso Adriatico, sui settori ionici e sul resto delle isole maggiori, poichè aree meno esposte alle correnti occidentali, ma su questo attendiamo conferma nei nuovi aggiornamenti prossimi. Termicamente, la prossima settimana evolverebbe all’insegna di temperature nella norma al Centro Nord e sulla Sardegna, anche un po’ sotto la norma sulle regioni settentrionali e dell’Alto Tirreno; temperature un po’ sopra la norma sul medio-basso Adriatico, al Sud e sulla Sicilia. Per monitorare il maltempo in atto, ecco le migliori pagine del nowcasting: