Una città smart nel deserto: l’Egitto sta costruendo una Nuova Capitale super tecnologica per accogliere oltre 6 milioni di persone [FOTO e VIDEO]

I piani per la città includono un nuovo parlamento, un quartiere centrale degli affari, l’aeroporto più grande d’Egitto, la torre più alta dell’Africa, il teatro più grande del Medio Oriente, un gigantesco parco urbano più grande di Central Park a New York

  • Credit: ACUD
    Credit: ACUD
  • Credit: ACUD
    Credit: ACUD
  • Credit: ACUD
    Credit: ACUD
  • Credit: ACUD
    Credit: ACUD
  • Credit: MHUC
    Credit: MHUC
  • Credit: ACUD
    Credit: ACUD
  • Credit: ACUD
    Credit: ACUD
/
MeteoWeb

L’Egitto sta costruendo una nuova capitale, progettata per essere il nuovo hub amministrativo del Paese ed accogliere oltre 6,5 milioni di residenti. La nuova capitale coprirà 700km² (più o meno le dimensioni di Singapore) e si troverà 35km a est del Cairo. I piani per la città includono un nuovo parlamento e un nuovo palazzo presidenziale, un quartiere centrale degli affari, l’aeroporto più grande d’Egitto, la torre più alta dell’Africa (80 piani per 385 metri), il teatro più grande del Medio Oriente, un quartiere dell’intrattenimento e un gigantesco parco urbano più grande di Central Park a New York (vedi foto della gallery scorrevole in alto e video in fondo all’articolo). La città includerà anche un parco tecnologico e dell’innovazione, oltre 1.000 moschee, 40.000 stanze d’albergo e 2.000 istituti di istruzione. Sul fronte trasporti, è prevista la costruzione di una monorotaia da 21 stazioni nella nuova città e una nuova linea che colleghi Il Cairo orientale e la nuova capitale in circa 60 minuti.

Uno dei fattori principali che ha portato a questa iniziativa è la rapida crescita di popolazione del Paese. In Egitto, il Paese più popolato del Medio Oriente, nasce un bambino ogni 15 secondi, che si traduce in 2 milioni di nuovi arrivi all’anno. Il Cairo è già così congestionata, inquinata e sovraffollata che si prevede che entro il 2050 raggiungerà i 40 milioni di abitanti, con la popolazione totale del Paese che raggiungerà i 150 milioni di abitanti. Oltre alle sfide relative al popolamento, altre potenziali ragioni per questa scelta includono il desiderio del Presidente Sisi di rompere con il passato e lasciare il suo segno nella storia, ma anche i tentativi di stimolare l’economia.

Un sito web dedicato al progetto promette che “la nuova capitale è sviluppata con la visione strategica di una città smart che integra la sua infrastruttura smart per fornire molti servizi ai cittadini”. Questa visione include: il monitoraggio intelligente della congestione del traffico e degli incidenti, servizi di pubblica utilità intelligenti per ridurre i consumi e i costi, edifici e gestione dell’energia smart con focus sull’energia rinnovabile. Ci sono anche piani per la costruzione di un parco solare da 90km². Inoltre, il governo ha annunciato che intende rendere la nuova capitale amministrativa la prima città senza denaro contante del Paese. Lo sviluppo dell’e-commerce, che si spera sarà stimolato da questa scelta, e il mobile money sono grandi priorità strategiche per il governo.

I costi previsti per la nuova capitale vanno da 45 a 58 miliardi di dollari. Anche se l’iniziativa ha i suoi sostenitori, altri si interrogano sulle spese, considerando alcune delle sfide finanziarie che il Paese ha affrontato negli ultimi anni, come la rapida inflazione, la disoccupazione, il calo del turismo. Si prevede che la nuova capitale amministrativa verrà costruita in tempi record: i lavori sono iniziati nel 2017 e si prevede siano completati entro il 2022.

Una città smart nel deserto, l’Egitto sta costruendo una Nuova Capitale super tecnologica [VIDEO]