Le eccezionali proprietà dell’Annona, il frutto che “tiene sotto controllo zuccheri e colesterolo nel sangue”

L'Annona è una buona fonte di fibre alimentari: il frutto aiuta a controllare i livelli di zuccheri e di colesterolo nel sangue

MeteoWeb

L’annona è una semisconosciuta pianta da frutto originaria degli altipiani andini di Perù, Ecuador, Colombia e Bolivia: il  frutto pregiato viene coltivato solo nelle zone di Reggio Calabria e di tutta la costiera che va da Bagnara a Gioiosa Ionica e nella Sicilia orientare nelle zone di Messina, Roccalumera. Gli esemplari prodotti nella città di Reggio Calabria, questo frutto vanta addirittura una De.c.o. (Denominazione Comunale di Origine): “Annona di Reggio”.

La pianta dell’annona si presenta come un albero dall’altezza superiore ai 2 m, con fusto non molto sviluppato e con chioma fitta, foglie larghe e appuntite. A seconda delle varietà, ha una fioritura che parte da maggio e prosegue fino ad agosto ed in alcuni casi anche fino ad ottobre. Nella tipologia più frequente l’inizio della maturazione del frutto si colloca tra fine agosto e settembre.

La raccolta del frutto comincia a fine settembre e termina a metà dicembre. L’annona prevede un’ampia gamma di varietà, la più comune è l’annona cherimola, i cui frutti molto articolari, si presentano con una colorazione verdognola, il guscio disegnato da una sorta di pelle a squame e la polpa di un colore bianco-crema in cui all’interno troveremo i semi neri. Il suo sapore è anch’esso molto particolare, è morbido, avvolgente, a tratti acidulo a tratti dolciastro.

La polpa morbida e cremosa di colore bianco-crema, ha una elevata concentrazione zuccherina, non è molto succosa ed è ricca di Vitamina C.
Ha un profumo e un aroma delicati che ricordano quelli della banana, della pera, della fragola, dell’ananas e di altri frutti tropicali. Il consumo ottimale è quello al giusto grado di maturazione, possibilmente freddo e tagliato a metà da consumarsi al cucchiaio, anche perché è difficile da sbucciare senza rovinarlo.

Quali sono le proprietà nutrizionali dell’annona?

100 g di apportano 75 Calorie e:

  • 79,39 g di acqua
  • 1,57 g di proteine
  • 0,68 g di lipidi, fra cui: 0,233 g di grassi saturi, 0,055 g di grassi monoinsaturi e 0,188 g di grassi polinsaturi
  • 17,71 g di carboidrati, fra cui 3,0 g di fibre e 12,87 g di zuccheri

Fra le vitamine e i minerali, 100 g contengono:

  • 5 UI di vitamina A
  • 12,6 g di vitamina C
  • 0,644 mg di niacina
  • 0,345 mg di acido pantotenico
  • 0,27 mg di vitamina E
  • 0,257 mg di vitamina B6
  • 0,131 mg di riboflavina
  • 0,101 mg di tiamina
  • 23 µg di folati
  • 287 mg di potassio
  • 26 mg di fosforo
  • 17 mg di magnesio
  • 10 mg di calcio
  • 7 mg di sodio
  • 0,27 mg di ferro
  • 0,16 mg di zinco
  • 0,093 mg di manganese
  • 0,069 mg di rame

E’ una fonte di beta-carotene, beta-criptoxantina, luteina/zeaxantina e polifenoli.

L’Annona “è considerata una buona fonte di fibre alimentari, utili per favorire la salute della flora intestinale e per controllare i livelli di zuccheri e di colesterolo nel sangue,” spiegano gli esperti dell’Humanitas Research Hospital, ospedale ad alta specializzazione, centro di Ricerca e sede di insegnamento universitario. “Inoltre apporta antiossidanti, fra cui le acetogenine, cui sono state attribuite proprietà antitumorali, antimalariche e antielmintiche. Fra gli antiossidanti della cirimoia è inoltre inclusa la vitamina C, che oltre a difendere dai radicali liberi e a favorire buone difese immunitarie partecipa alla sintesi del collagene, favorendo così la buona salute dei tessuti che contengono questa proteina.

Fra le vitamine, la cirimoia apporta anche molecole alleate del buon funzionamento del metabolismo e dello sviluppo del sistema nervoso durante la gestazione. Fra i minerali, invece, fornisce potassio alleato della salute cardiovascolare e fosforo, calcio e magnesio per la salute di ossa e denti.”


Si tenga presente che le informazioni presenti in questa pagina sono di natura generale e a scopo divulgativo e non sostituiscono in nessun caso il parere del medico, il primo punto di riferimento a cui ricorrere per avere informazioni, chiarimenti, e a cui affidarsi per consigli o esami.