Beatrice Valli lancia l’allarme: giochi per il bagnetto nido di batteri. L’influencer taglia a metà una paperella: ciò che trova al suo interno è incredibile [FOTO]

Giochi del bagnetto pericolosi, ciò che si annida al loro interno è impressionante. La testimonianza delle influencer sui social

/
MeteoWeb

Tutte, o quasi, le mamme hanno avuto a che fare con i giochini di gomma per il bagnetto. Paperelle, le più classiche, ma anche stelle marine, ranocchie e tanto altro, possono rivelarsi pericolossime per i bambini. Amatissimi dai più piccoli, i giochini per il bagnetto possono essere una pericolosa fonte di batteri: al suo interno si annidano tra i 5 ei 75 milioni di cellule per centimetro quadrato.

Nello studio, effettuato dallo Swiss Federal Institute of Aquatic Science and Technology e dalla Swiss Federal Polytechnic School, nel quale sono stati tagliati e analizzati giochini per il bagnetto dopo averli sottoposti per 11 settimane ad acqua pulita e acqua sporca, con fluidi corporei e sapone è emerso che “sulle superfici interne sono state osservate tra 5 e 75 milioni di cellule per centimetro quadrato. Le specie fungine sono state rilevate in quasi il 60% dei giocattoli usati e in tutti quelli di controllo nell’acqua sporca. Batteri potenzialmente patogeni sono stati identificati nell’80% dei giochi, tra cui Legionella e Pseudomonas aeruginosa, un batterio spesso implicato nelle infezioni in ospedale. Questo potrebbe rafforzare il sistema immunitario, ma può anche causare infezioni agli occhi, alle orecchie o persino gastrointestinali“, ha spiegato il microbiologo Hammes.

Nei giorni scorsi tante influencer mamme hanno parlato di questo problema: facendo in diretta sui social la prova del ‘taglio paperella’ e mostrando ciò che nasconde al suo interno. Immagini sconfortanti da Beatrice Valli, la cui paperella è apparsa nera, ricca di batteri e sporcizia.

Non è necessario bandire del tutto questo giochino tanto amato dai bambini, bisogna solo fare attenzione, pulendolo a fondo, facendolo attenzione che esca tutta l’acqua al suo interno una volta finito il bagnetto, sciacquandolo bene e cambiandolo dopo un tot di tempo. E’ possibile ‘raggirare’ il problema scegliendo giochini per il bagno senza buco: esistono infatti in commercio tanti giochi per il bagnetto senza foro.

Cosa rischiano i bambini?Anche gravi conseguenze, come serie infezioni, come accaduto al figlio di Eden Strong, una mamma che ha voluto raccontare la sua bruttissima esperienza mostrando le foto del figlioletto con gli occhi gonfi e arrossati a causa proprio dello spruzzo di un gioco del bagnetto. Il piccolo è stato ricoverato in ospedale per poter guarire dalla terribile infezione, ma è fortunatamente guarito.