Caso Viviana Parisi, troppi dubbi sulle impronte trovate sul traliccio: “C’erano due risultanze”

"E stato fatto l'esame con la fumigazione cianocrilato sul traliccio accanto a dove è stato trovato il corpo di Viviana Parisi", "c'erano due risultanze"

  • Viviana Parisi con il marito, Daniele Mondello
    Viviana Parisi con il marito, Daniele Mondello
  • Viviana Parisi con il marito, Daniele Mondello
    Viviana Parisi con il marito, Daniele Mondello
/
MeteoWeb

Ero presente come legale della difesa quando è stato fatto l’esame con la fumigazione cianocrilato sul traliccio accanto a dove è stato trovato il corpo di Viviana Parisi, ed effettivamente ho visto che c’erano due risultanze. Penso non si possa dire che non erano impronte o tracce biologiche, visto che esiste una soglia minima sotto la quale non vengono rilevate queste tracce dagli esami, probabilmente è accaduto questo“: lo ha affermato Salvatore Spitaleri, biologo forense e consulente degli avvocati Nicodemo Gentile e Antonio Cozza legali della famiglia Parisi, in riferimento alla notizia apparsa su alcune testate, secondo cui non erano presenti impronte di Viviana sul traliccio. “Non penso dunque si possa asserire con certezza che quelle erano impronte di Viviana e nemmeno il contrario, e non si può nemmeno dire che non sono state trovate tracce biologiche. Semplicemente ritengo visto che ha piovuto diverse volte che le risultanze trovate non erano tali da essere utili alla tipizzazione del campione perché sotto la soglia prevista per essere identificate“.