Coronavirus, festa tra medici e infermieri: scoppia focolaio in ospedale della Valtellina, pazienti trasferiti

Diversi medici e infermieri dell'ospedale Morelli di Sondalo sono risultati positivi al Covid-19 dopo una festa tra colleghi tenutasi una decina di giorni fa

MeteoWeb

Avevano partecipato ad una festa tra colleghi e ora in un ospedale della Valtellina è scoppiato un focolaio di coronavirus. Diversi medici e infermieri dell’ospedale Morelli di Sondalo (Sondrio), infatti, sono risultati positivi al Covid-19 dopo la festa tenutasi una decina di giorni fa. La direzione sanitaria, dopo la scoperta del focolaio, ha disposto la chiusura immediata del reparto di Medicina, dove lavora il personale sanitario contagiato, disponendo il trasferimento dei pazienti ricoverati in altri presidi ospedalieri della Valtellina e non accettando piu’ ricoveri in quel reparto ora chiuso.

Sulla vicenda, emersa in queste ultime ore, i vertici di Asst Valtellina e Alto Lario sono subito intervenuti per applicare i protocolli anti-Covid, come la sanificazione degli ambienti e il tracciamento. “Quanto e’ successo – ha dichiarato Giuseppina Ardemagni, direttore sanitario – deve servire da monito riguardo i comportamenti che ciascuno di noi deve tenere. Occorre la massima attenzione perche’ tutti, nessuno escluso nei propri ambiti lavorativi, possono essere infettati, anche gli operatori della sanita'”.