Coronavirus e nuovo DPCM, Galli: “Stiamo facendo una scommessa, tra 10 giorni sapremo se è stata vinta o persa”

Galli: "Solo il lockdown ha funzionato, il resto è sperimentazione e scopriremo solo vivendo come andrà a finire"

MeteoWeb

Stiamo facendo una più che discreta scommessa e tra dieci giorni sapremo se l’avremo vinta oppure persa“: lo sostiene, in un’intervista a La Stampa, Massimo Galli, professore ordinario di Malattie infettive all’Università Statale di Milano e primario al Sacco. “Purtroppo non prima di dieci giorni e questo è molto preoccupante. Potrebbe andare bene, ma anche male. Se la curva non si flettesse ci troveremmo in una situazione difficile da gestire, e già ora in diverse regioni non si scherza checché molti ne dicano“.
Non si possono fare previsioni, spiega Galli: “Non ci sono studi su situazioni simili. Qualsiasi cosa dica sarebbe una semplice opinione. Solo il lockdown ha funzionato, il resto è sperimentazione e scopriremo solo vivendo come andrà a finire“.
Anche se la curva scendesse, poi si dovrebbe agire “non ripetendo gli errori estivi, dunque mantenendo molte prudenze e limitando alcune attività. Anche i contatti con l’estero andrebbero vigilati, perché non siamo un’isola felice separata dal mondo. Sento poi parlare di immunità di gregge, ma senza vaccino è del tutto improbabile“.