Coronavirus: schizza il prezzo del grano, +16% nell’ultimo mese

L’andamento del grano, cereale per uso umano più consumato nei paesi occidentali, si riflette a livello mondiale nei diversi continenti

MeteoWeb

Vola il prezzo del grano con l’avanzare della pandemia: fa registrare un aumento del 16% nell’ultimo mese, sconvolgendo il mercato dei prodotti agricoli a livello mondiale, secondo quanto emerge da una analisi della Coldiretti per i contratti future con consegna a dicembre alla chiusura settimanale del Chicago Bord of Trade (CBOT), il punto di riferimento internazionale delle materie prime agricole.
L’andamento del cereale per uso umano più consumato nei paesi occidentali si riflette a livello mondiale nei diversi continenti ed anche in Italia dove le quotazioni del grano duro per la pasta sono aumentate nell’ultimo anno di quasi il 20% per raggiungere un valore di 28 centesimi al chilo per il buono mercantile nazionale secondo l’analisi della Coldiretti sui dati della Granaria di Milano.
Si tratta di una analisi divulgata in occasione del World Pasta day che si celebra domenica 25 ottobre in tutto il mondo