Coronavirus, le ultime news dal Mondo: oltre un milione di contagi in Argentina, l’Irlanda primo Paese UE a tornare in lockdown

Oltre 40 milioni i contagi totali di Coronavirus rilevati nel Mondo, le vittime a livello globale sono 1.117.572, mentre le guarigioni sono 27.627.761

MeteoWeb

Hanno abbondantemente superato quota 40 milioni (40.348.737) i contagi totali di Coronavirus rilevati nel Mondo dall’inizio della pandemia: lo riporta l’ultimo aggiornamento della Johns Hopkins University. Le vittime a livello globale sono 1.117.572, mentre le guarigioni sono 27.627.761.

E’ salito a 220.110 il bilancio delle vittime del Covid-19 negli Stati Uniti, secondo la JHU. Il numero di contagiati si attesta a 8.212.767. Lo stato di New York si conferma il più colpito dal virus con 33.366 morti.

Il Brasile ha rilevato un totale di 154.176 morti per Coronavirus, dopo averne registrati altri 271 nelle ultime 24 ore: lo riporta il Ministero della Salute. Il numero di casi confermati è ora pari a 5.250.727, dopo che nello stesso periodo sono state segnalate 15.383 nuove infezioni.
Nelle ultime settimane la pandemia in Brasile (il 2° Paese al mondo con il maggior numero di morti e il 3° con il maggior numero di infezioni) ha registrato una tendenza al ribasso, anche se la situazione non è rassicurante.
Il governo di San Paolo, lo stato più popoloso del Brasile e quello con il più alto numero di morti (38.035) e di casi (1.064.039), ha riferito che ci sono prospettive “ottimistiche” di ottenere un vaccino sicuro contro il Coronavirus quest’anno.

argentinaL’Argentina ha superato il milione di infezioni da marzo, con oltre 26.000 morti, nonostante le misure imposte dal governo 7 mesi fa per fermare la diffusione del virus nel Paese di 44 milioni di persone.
L’ultimo rapporto del Ministero della Salute ha riportato 12.982 nuove infezioni nelle ultime 24 ore, portando il numero totale dei casi a 1.002.649, di cui 803.965 guariti. Inoltre, nelle ultime 24 ore sono stati registrati 451 decessi, portando il numero totale dei morti a 26.716. Secondo il rapporto, il tasso di occupazione nelle unità di terapia intensiva è del 64% su tutto il territorio.
L’Argentina è al 5° posto nel numero di casi, dietro a Stati Uniti, India, Brasile e Russia, tutti Paesi che lo superano in termini di popolazione, secondo l’ultimo rapporto mondiale dell’AFP.
Nonostante le restrizioni di mobilità, nessuna provincia è sottoposta a rigorosa quarantena, applicata solo all’inizio della pandemia a marzo.
Con la stagione delle vacanze estive nell’emisfero sud, le autorità stanno valutando i protocolli sanitari per consentire la circolazione dei turisti, soprattutto sulle spiagge affollate della provincia di Buenos Aires.

L’Irlanda è il primo paese dell’UE a tornare al blocco del Coronavirus, ha affermato ieri il primo ministro Micheal Martin, emettendo un ordine nazionale di “restare a casa” ma insistendo sul fatto che le scuole resteranno aperte. Le misure che entreranno in vigore per sei settimane a partire dalla mezzanotte di mercoledì vedranno la chiusura di tutti i negozi al dettaglio non essenziali, bar e ristoranti limitati al solo servizio da asporto o di consegna. Ai cittadini sarà consentito fare esercizio fisico solo entro 5 km dalla loro residenza.
Martin ha precisato che le scuole e le strutture di assistenza all’infanzia devono rimanere aperte “perché non possiamo e non permetteremo che il futuro dei nostri figli e dei nostri giovani sia un’altra vittima di questa malattia“.

In Germania almeno 6.868 persone sono state contagiate nelle ultime 24 ore, secondo l’Istituto per le malattie infettive Robert Koch. Le vittime da ieri sono invece 47. Il bilancio complessivo della pandemia nel Paese sale a 373.167 infezioni e 9.836 decessi.