Coronavirus, volontario vaccino AstraZeneca: “Avanti secondo programma, nessuna comunicazione dopo il caso in Brasile”

"Andiamo avanti secondo il programma stabilito: la speranza è che il vaccino possa arrivare tra la fine di quest'anno e l'inizio del prossimo"

MeteoWeb

La sperimentazione non ha subito alcuna interruzione e andiamo avanti secondo il programma stabilito“: a dirlo e’ Antonio Metastasio, psichiatra e geriatra umbro che in Inghilterra dove vive e lavora partecipa al trial per il vaccino contro il Covid al quale stanno lavorando AstraZeneca e l’Universita’ di Oxford. All’ANSA spiega di non avere ricevuto alcuna comunicazione dopo la morte di un volontario in Brasile. “Da quello che abbiamo appreso qui attraverso gli organi d’informazione del Paese sudamericano – spiega Metastasio – sembra che il volontario avesse assunto una dose di placebo. Non c’e’ comunque alcuna informazione ufficiale in tal senso da parte dei responsabili dello studio nel quale anche io sono coinvolto“. Lo psichiatra di Terni sara’ sottoposto a una nuova visita di controllo a meta’ dicembre.

“La speranza – conclude Metastasio – e’ che se non ci saranno intoppi il vaccino contro il Covid possa arrivare tra la fine di quest’anno e l’inizio del prossimo.