Coronavirus, Zampa: “La situazione non è fuori controllo. Coprifuoco? Mai usato quella parola”

"Siamo nelle condizioni di non avere un nuovo lockdown, non lo vogliamo noi e non lo vogliono gli italiani e se saremo rigorosi nel rispetto delle misure potremo evitarlo"

MeteoWeb

Non abbiamo sprecato tempo e non siamo arrivati impreparati. Il virus, come ci aspettavamo, sta crescendo, il governo ha preparato dei piani che prevedono diversi livelli di intervento, che hanno rafforzato le terapie intensive, subinsentive e le misure di contrasto che occorre stringere sempre di piu’, ma non siamo ancora ad un ulteriore livello. Per questo non siamo ai livelli di Francia, Inghilterra e del resto d’Europa. La situazione non e’ fuori controllo“. Cosi’ la sottosegretaria del Ministero della Salute Sandra Zampa ospite di Lilli Gruber a Otto e mezzo di La7.

Il Dpcm e’ stato dettato dalla rapidita’ con cui si muove il virus, ma tutte le categorie toccate dalle misure vanno risarcite perche’ l’intervento economico non e’ meno importante di quello in materia sanitaria, che e’ di enorme urgenza. Arriveranno misure anche a sostegno di quelle categorie”, ha aggiunto Zampa, che sull’ipotesi coprifuoco ha chiarito: Coprifuoco? Mai usato quella parola, il coprifuoco e’ una situazione molto seria, di blocco totale. Ma va affrontato il virus in maniera razionale per dare a tutti i cittadini gli strumenti per capire di cosa stiamo parlando, cosi’ che possa essere data una risposta molto rigorosa. Ma siamo nelle condizioni di non avere un nuovo lockdown, non lo vogliamo noi e non lo vogliono gli italiani e se saremo rigorosi nel rispetto delle misure potremo evitarlo. Dobbiamo darci delle priorita’, e la scuola secondo me e’ una di queste: non va chiusa”.