Covid – 60 positivi in una Rsa spezzina, i sindacati: “leggerezze da parte dell’Asl”

"Abbiamo messo in evidenza leggerezze e carenze gravissime da parte della struttura, di cui e' responsabile Asl"

MeteoWeb

“Oltre 60 contagiati alla Rsa Mazzini, abbiamo chiesto un incontro urgente con Asl5, la cooperativa Kcs che gestisce la struttura e il Comune della Spezia“. E’ quanto riferito dai sindacati che oggi si sono confrontati con il prefetto Maria Luisa Inversi. Da alcuni giorni si è registrato un cluster nella Rsa spezzina. “Abbiamo messo in evidenza leggerezze e carenze gravissime da parte della struttura, di cui e’ responsabile Asl – sottolinea Lara Ghiglione, segretaria generale della Cgil –. Oltre 60 persone sono state contagiate e altre attendono l’esito dei tamponi”. Tra le carenze messe in evidenza il fatto che “personale transiti da un settore all’altro, l’utilizzo dello stesso materiale in zone Covid e non, nessun isolamento iniziale dei primi contagiati, misure di protezione scarse per il personale”. A preoccupare i sindacati anche i nuovi contagi che hanno interessato Villa Carani e Scuola Pagani della Spezia, strutture per disabili o di sollievo gestite dalla cooperativa Coopselios. “Siamo a conoscenza della diffusione del contagio tra ospiti, degenti e personale sanitario. Chiediamo alla cooperativa di mettere in atto le misure di prevenzione” oltre al coinvolgimento di Comune e Asl.