Il Giro d’Italia potrebbe non arrivare a Milano per colpa del coronavirus, il timore di Moser: “speriamo che il contagio si fermi”

Francesco Moser per nulla fiducioso: il timore dell'ex campione di ciclismo riguardante l'edizione 2020 del Giro d'Italia

MeteoWeb

Il coronavirus è entrato a gamba tesa anche sul Giro d’Italia: due ciclisti sono risultati positivi al Covid-19 dopo i controlli di ieri, così come anche 6 membri dello staff di due squadre. Mitchelton Scott e Jumbo Visma hanno deciso di alzare bandiera bianca e ritirarsi dalla corsa rosa, che adesso rischia di doversi fermare prima di Milano, o di proseguire perdendo strada facendo pedine importanti e nomi illustri.

Arrivare a Milano? E’ tutto da vedere, speriamo che il contagio si fermi qui perche’ la situazione e’ senza dubbio difficile. Qui al Giro c’e’ tutto un protocollo, abbiamo due squadre ritirate anche se la Jumbo-Visma avrebbe potuto proseguire“, la pensa così Francesco Moser, ex campione di ciclismo.