Grecia, maltempo a Lesbo: migranti evacuati dal nuovo campo, distrutte 80 tende

Il nuovo campo per migranti a Lesbo è stato colpito da piogge torrenziali che hanno distrutto 80 tende: migranti evacuati

MeteoWeb

Non c’è pace per il nuovo campo per migranti eretto sull’isola greca di Lesbo. Dopo l’incendio di Moria a settembre, è stato colpito da piogge torrenziali che hanno distrutto 80 tende, i cui occupanti sono stati evacuati dalle autorità, ha annunciato oggi il ministero greco della Migrazione. Secondo il ministero, 80 tende al campo di Kara Tempe, un campo temporaneo eretto in pochi giorni per ospitare le migliaia di richiedenti asilo rimasti senza casa dopo l’incendio, devono essere sostituite. “Il problema si sta risolvendo“, ha assicurato il ministero, sottolineando che la maggior parte del campo non è stata interessata dalle piogge torrenziali che sono cadute sul sito ieri.

I circa 8.500 richiedenti asilo accolti nel nuovo campo si sono lamentati delle loro condizioni di vita di base, senza elettricità né acqua corrente. Venerdì il ministero ha detto che 2.500 persone sono già state sfollate il mese scorso e che altre 1.300 sarebbero state autorizzate a trasferirsi altrove nei paesi dell’Unione europea. La Germania si è offerta di ospitare 1.500 richiedenti asilo dalla Grecia e 900 dalla Francia, di cui 500 minori.