“In Liguria è tutto sotto controllo. Il Fatto Quotidiano la smetta con il terrorismo mediatico”: il post-denuncia di Giovanni Toti

"La situazione ospedaliera è sotto controllo in Liguria. Il Fatto Quotidiano la smetta di fare terrorismo, è finita la campagna elettorale"

MeteoWeb

“LA SITUAZIONE OSPEDALIERA È SOTTO CONTROLLO IN LIGURIA. IL FATTO QUOTIDIANO LA SMETTA DI FARE TERRORISMO, È FINITA LA CAMPAGNA ELETTORALE“. E’ quanto scrive a caratteri cubitali Giovanni Toti, presidente della regione Liguria, a carattere cubitali sul proprio profilo Facebook. “Vergogna! La campagna elettorale è finita – prosegue Toti -, e nonostante la sonora sconfitta del loro candidato, il Fatto Quotidiano continua il suo sciacallaggio politico soffiando sulle paure dei cittadini attraverso l’unica cosa che sa fare: dire il falso. Il terrorismo mediatico a cui ci sottopone oggi è però ai limiti della decenza e offende il grande lavoro dei nostri professionisti in prima linea, per questo ci consulteremo con i nostri legali per valutare delle azioni. Intanto ai liguri voglio dare i numeri che ogni giorno, con trasparenza, diffondiamo senza mai nascondere le criticità. Ecco il quadro della Liguria, che NON HA ASSOLUTAMENTE POCHI GIORNI DI AUTONOMIA, chi lo scrive oggi nell’articolo lo fa in assoluta malafede – prosegue il governatore ligure -. Oggi abbiamo 53 nuovi casi positivi su 3200 tamponi effettuati. Alla Spezia abbiamo circoscritto il cluster, nella Città metropolitana di Genova la situazione è stabile e a ponente gli ospedali sono praticamente vuoti. E grazie al piano incrementale che abbiamo predisposto per fronteggiare la pandemia possiamo arrivare a oltre 250 posti letto in terapia intensiva e oltre 1.200 a media intensita?. Da domani inoltre sarà attivo il punto per i tamponi nel centro storico genovese e presto nelle scuole attiveremo i test rapidi, che tagliando drasticamente i tempi di attesa ci permetteranno di tracciare e isolare velocemente qualsiasi eventuale caso. Convivere con il virus è quello che dobbiamo fare per andare avanti e lo stiamo facendo”, conclude Toti.