Vasto incendio in azienda di rifiuti nel Catanzarese: un Vigile del Fuoco ferito, domani scuole chiuse a Squillace [FOTO]

Le fiamme sono alimentate da un leggero vento oltre che dalla presenza di rifiuti di plastica: in azione anche due Canadair. Le immagini

/
MeteoWeb

Un vasto incendio ha avvolto, oggi pomeriggio, un’azienda che opera nel settore del recupero e trattamento di rifiuti, a Squillace, nel Catanzarese. Le fiamme si sono sviluppate in localita’ Fiasco Baldaia, dove sono intervenute squadre dei vigili del fuoco del comando di Catanzaro. L’incendio, che ha interessato inizialmente un’area esterna, ha interessato balle di carta e scarti di altra natura. Il rogo ha poi coinvolto completamente il capannone (vedi foto della gallery scorrevole in alto). Le squadre della sede centrale e distaccamento di Soverato impegnate a circoscrivere il rogo evitando il propagarsi verso alcune abitazioni. Le operazioni hanno riguardato lo smassamento dei materiali e l’abbattimento del rogo. Sul posto e’ stata inviata anche una autobotte da 25000 litri proveniente dal distaccamento aeroportuale di Lamezia Terme per il rifornimento idrico dei mezzi impegnati nello spegnimento. Sul posto anche personale Arpacal per i rilevamenti ambientali.

Un vigile del fuoco e’ rimasto ferito nell’incendio. Le sue condizioni non sono gravi, ma e’ stato trasportato in ospedale per gli accertamenti del caso. Intanto, le fiamme divampano in zona, alimentate anche da un leggero vento oltre che dalla presenza di rifiuti di plastica. Per questo, nel pomeriggio, sono entrati in azione anche due Canadair nel tentativo di contribuire a spegnare il rogo che va avanti da circa sei ore.

Il sindaco di Squillace, Pasquale Muccari, ha ordinato la chiusura di tutti i plessi scolastici di Squillace lido per la giornata di domani, martedi’ 6 ottobre, a seguito del grave incendio in atto. Nell’ordinanza il sindaco ha anche invitato “tutti cittadini, le cui abitazioni ricadono sotto la colonna dei fumi e per un raggio di un chilometro, a restare nelle proprie abitazioni, tenendo chiuse le finestre. Inoltre, e’ fatto divieto assoluto di consumare prodotti degli orti provenienti dalle stesse aree interessate dai fumi”. Il primo cittadino, che ha ringraziato tutte le forze dell’ordine e gli enti impegnati nell’emergenza, ha reso noto di avere ricevuto una telefonata di solidarieta’ da parte dell’assessore regionale all’Ambiente, Sergio De Caprio.