Maltempo, in Liguria picchi di 263mm ma peggiora nelle prossime ore: “Per ora danni modesti ma il quadro è complesso”

"Attendiamo un rinforzo e un ulteriore peggioramento, con venti meridionali, che portera' una grande quantita' di pioggia in regione, che ci preoccupa perche' piove sul bagnato"

MeteoWeb

Abbiamo notizia di modesti danni. Il quadro in generale è abbastanza complesso per le prossime 16-18 ore. Occorre grande prudenza”. Lo ha detto il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti nel punto stampa dopo il vertice sul maltempo. “Ci aspettiamo precipitazioni copiose e quindi un ritorno importante sugli alvei dei fiumi. Abbiamo già passato una notte di piogge fino a 240 mm nell’entroterra del Tigullio“, ha aggiunto.

A causa di una frana provocata dal maltempo, tre persone sono attualmente isolate a Bargone, frazione di Casarza ligure, nell’entroterra genovese di levante. “Stanno bene e sono nelle loro case- assicura l’assessore regionale uscente alla Protezione civile, Giacomo Giampedrone, facendo il punto in conferenza stampa- stiamo cercando di ripristinare la viabilita’ pedonale. Le maggiori criticita’, nelle scorse, si sono verificate nel Tigullio e nell’alta Val di Vara, ma sono tutti in via di risoluzione. Per il momento, nessun Comune ha richiesto l’intervento di personale aggiuntivo della colonna mobile della Protezione civile”.

Intanto, hanno iniziato a superare la diga foranea all’ingresso del porto di Genova le onde della mareggiata che sta interessando la costa della Liguria. Il traffico navale al momento e’ sospeso. Il forte vento ha costretto a chiudere i tendoni di numerosi stand del 60/mo Salone nautico abbattendo vasi di piante e cartelli. In corso anche alcuni interventi via gommone per consolidare gli ormeggi di alcune imbarcazioni in mostra.

casarza ligure
Bargone, Casarza Ligure

Nelle prossime ore e’ atteso un peggioramento per il passaggio del fronte della precipitazione, con forti piogge e temporali che si verificheranno soprattutto nel corso della notte. “Attendiamo un rinforzo e un ulteriore peggioramento, con venti meridionali, che portera’ una grande quantita’ di pioggia in regione, che ci preoccupa perche’ piove sul bagnato– spiega Francesca Giannoni, responsabile del centro meteo di Arpal- nella notte, la pioggia sara’ associata a fenomeni temporaleschi. Attendiamo anche un sensibile aumento dei corsi d’acqua, a cui saranno associati diffusi allagamenti”. Inoltre, prosegue, “forte vento dai quadranti meridionali, con raffiche di burrasca forte fino a 100 chilometri all’ora. Previste anche due mareggiate, oggi di ostro e scirocco, domani di libeccio. E un’intensificazione della mareggiata su tutta la regione, con onde lunghe. Non ci attendiamo un miglioramento prima di lunedi‘”.

Nel tardo pomeriggio, dopo una nuova analisi dei modelli previsionali, i meteorologi di Arpal potrebbero aggiornare il messaggio di allerta. “Il quadro generale per le prossime 16-18 ore e’ piuttosto complesso”, sintetizza il governatore Giovanni Toti. Dall’inizio delle precipitazioni, nella serata di ieri, la cumulata massima di pioggia e’ stata registrata a Cabanne di Rezzoaglio, entroterra levantino di Genova, con 263,6 millimetri, mentre a Casarza Ligure sono caduti 113 millimetri in un’ora. Le raffiche di vento di burrasca hanno raggiunto il picco di 132,5 chilometri all’ora, sulle alture di Sori, a Genova.

Toti: “Appello alla massima attenzione in allerta rossa”

Appello a “prestare la massima attenzione” per il maltempo del presidente della Liguria Giovanni Toti, dopo che l’innalzamento da arancione a rossa dell’allerta meteo su levante e ponente ligure. “Ci aspettiamo nelle prossime ore precipitazioni importanti soprattutto nel corso del tardo pomeriggio e nella notte fino a domattina, e vento forte con raffiche fino a 100 km/h con un moto ondoso potente – ha affermato Toti in una nota -. Una situazione da affrontare con grande prudenza, soprattutto nelle zone rosse, dove ci sono bacini medi e grandi e dove ci possiamo attendere fenomeni di burrasca anche molto potenti“. Toti ha rimarcato che “la diversificazione delle allerte e’ data dalla previsione della pioggia che nel ponente sara’ quasi il doppio di quella prevista sulla citta’ metropolitana e su Savona e dalla reazione che i corsi d’acqua avranno dove piovera’ di piu’, con un ritorno che potra’ essere preoccupante. Tutto cio’ potra’ determinate anche delle limitazioni al Salone Nautico per gli stand piu’ esposti e per le prove nautiche in mare, anche a causa del vento forte. Questa sera potremo fare valutazioni ancora piu’ precise. L’appello e’ quello di prestare la massima attenzione“.

Questa sera alle 18, unica regione a ripetere le valutazioni, e’ previsto un nuovo esame dei modelli previsionali. E’ gia’ stata attivata dal dipartimento di protezione civile la colonna mobile, sia quella di Santo Stefano Magra, sia quella di Villanova d’Albenga, per supportare le squadre di volontari comunali.